20:19 06 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
5350
Seguici su

Per il caso Yukos i francesi hanno bloccato i fondi della società: si tratta di circa 300 milioni di euro.

Il rifiuto della Roscosmos di fornire ripetitori Soyuz-ST alla società Arianespace rischia di compromettere la realizzazione del sistema di navigazione Galileo, ha detto a Ria Novosti un membro dell'accademia aeronautica Tsiolkovskij, Andrej Ionin.

In precedenza il portavoce ufficiale di Roscosmos ha detto ai giornalisti francesi che il razzo Soyuz non verrà consegnato alla società francese Arianespace, finché la società non riabiliterà i fondi della Yukos.

Per il caso Yukos i francesi hanno bloccato i fondi della società: si tratta di circa 300 milioni di euro.

"Questo riguarda la base di lancio di Kuru, dove la Russia fornisce missili Soyuz-ST, in collaborazione con la società francese Arianespace. Ma i conti di Yukos e Roscosmos sono costantemente bloccati, ora sono di nuovo congelati, si tratta di una somma colossale, sufficiente per il lancio di cinque Soyuz-ST" ha detto Ionin.

L'esperto ha osservato che lo slittamento della collaborazione tra Arianespace e Roscosmos mette a rischio il programma spaziale del progetto Galileo, il cui principale vettore è Soyuz-ST.

"Certo, c'è l'opzione di una via d'uscita, usando il razzo Arian, ma è stato realizzato in pochi anni. Soluzioni a questo problema sono sul piano legale, abbiamo una controparte in Francia, procederanno per accordarsi" ha concluso il portavoce.

Il costo totale di navigazione del progetto Galileo è di circa 7 miliardi di euro. Ognuno dei satelliti del sistema costa circa 40 milioni di euro. "Soyuz-ST" alla base di Kuru nella Guinea francese costa circa 65-70 milioni di euro.

Si prevede che entro il 2020 in orbita ci saranno 30 satelliti Galileo. Gli sviluppatori di Galileo dichiarano che il loro sistema è più preciso di quello GPS e fornirà agli europei indipendenza dalla GPS americana, dalla russa GLONASS e dalla cinese Compass.

Sviluppato sulla base del Soyuz-2, il Soyuz-ST è stato progettato per fini commerciali, funziona in condizioni di elevata umidità, si trova alla base di Kuru (Guinea Francese). È adatto alle condizioni dello space center della Guinea francese, ha un sistema di teletrasmettitori (gamma europea, struttura del telaio telemetrica) e condizioni di funzionamento ad umidità elevata, anche per trasporto marittimo.

Correlati:

Roscosmos vuole verificare l'applicazione Glonass sulla Luna
Roscosmos presenterà al governo entro fine anno il programma di sviluppo del cosmodromo
Roscosmos pianifica di costruire un veicolo spaziale per lo studio dei satelliti di Marte
Tags:
missili, Missili, Roscosmos, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook