05:09 18 Gennaio 2018
Roma+ 2°C
Mosca-9°C
    Ceuta, enclave spagnola in Marocco

    Russia ritira la richiesta per far attraccare le sue navi a Ceuta dopo i dubbi di Madrid

    © AP Photo/ Cristina Quicler
    Mondo
    URL abbreviato
    19417

    Mosca ha ritirato la richiesta all'indirizzo delle autorità spagnole per far attraccare nel porto di Ceuta il gruppo navale della Flotta del Nord per rifornirsi di carburante, hanno confermato a RIA Novosti nell'Ambasciata russa.

    Secondo l'Ambasciata, le navi russe non entreranno nel porto spagnolo a seguito di un cambio di rotta.

    Il quotidiano El Mundo ha segnalato il ritiro della richiesta da parte della Russia. Secondo il giornale, le navi hanno già oltrepassato Ceuta e sono in movimento.

    Si è saputo ieri che il ministero degli Esteri spagnolo avrebbe potuto vietare alle navi russe di entrare a Ceuta.

    Secondo il ministro degli Esteri spagnolo in carica Pedro Morenes, "il governo attraverso il ministero degli Esteri pretende chiarimenti dalla Russia sullo scopo sulla rotta delle navi, dopodichè verrà presa una decisione appropriata."

    Come affermato dal segretario generale della NATO Jens Stoltenberg, queste navi potrebbero essere coinvolte nella campagna russa in Siria e intensificare "il numero dei raid su Aleppo".

    A sua volta l'Ambasciata russa ha osservato che tutte le visite di navi russe nei porti spagnoli avvengono in stretta conformità con il diritto internazionale e con le richieste di Madrid.

     

     

     

    Correlati:

    Siria, l’invio della flotta russa è un importante messaggio simbolico
    La NATO accusa la Russia di aver inviato “l'intera Flotta del Nord” in Siria
    Flotta del Nord: al via inizio spedizione nel Mediterraneo
    Tags:
    Geopolitica, Difesa, Sicurezza, crisi in Siria, NATO, Jens Stoltenberg, Aleppo, Mar mediterraneo, Spagna, Siria, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik