17:32 01 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
12410
Seguici su

Se queste organizzazioni fossero state altrettanto coerenti e determinate nel condannare le attività dei terroristi, la loro attività ci sarebbe sembrata convincente, ha detto Peskov.

Le attività dei difensori dei diritti umani che hanno chiesto di escludere la Russia dal Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite sarebbero state più convincente se fossero altrettanto coerenti e determinate nel condannare le azioni dei terroristi in Siria, ha dichiarato il portavoce del presidente russo Peskov.

Il quotidiano britannico Independent ha riferito che più di 80 organizzazioni hanno chiesto di escludere la Russia dal Consiglio ONU per i diritti umani a causa delle azioni di Mosca in Siria. I difensori hanno sollevato la questione prima del voto di venerdì sulla composizione del Consiglio, in cui la Russia, l'Ungheria e la Croazia si contendono il diritto di rappresentare l'Europa Orientale.

"Onestamente, ci sarebbero risultate più convincenti, se queste organizzazioni si fossero comportate così anche contro quelle atrocità che da diversi anni i militanti compiono in Siria" ha detto Peskov, rispondendo alla domanda su come reagisce Mosca all'appello di escluderla dal Consiglio di amministrazione.

"Se queste organizzazioni fossero state altrettanto coerenti e determinate nel condannare le attività di questi terroristi e a sostenere coloro che lottano contro questi terroristi, allora la loro attività ci sarebbe sembrata convincente e credibile" ha aggiunto il portavoce del Cremlino.

Rispondendo alla domanda se la Russia intende fare qualcosa contro l'appello di escluderla dal Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite, Peskov ha sottolineato:

"Ho detto quello che volevo dire".

Correlati:

Peskov smentisce voci di una discussione accesa tra Putin e Poroshenko
Peskov: missione di polizia OSCE nel Donbass non è ancora in discussione
Tags:
Diritti Umani, Conferenza diritti umani, ONU, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook