Widgets Magazine
18:03 20 Settembre 2019
Navi nel Mar Caspio

Esperto iraniano: La Russia dovrebbe avviare realizzazione del canale trans-iranico

© Sputnik .
Mondo
URL abbreviato
8361
Seguici su

Ci sarà o non ci sarà il canale trans-iranico? Esperti di vari paesi continuano a speculare su questo tema.

L'idea della realizzazione di questa arteria fluviale, come dimostra la storia, risale al XVIII-XIX secolo quando già i commercianti russi e iraniani attivamente effettuavano scambi commerciali. La realizzazione del progetto fu discussa già più volte tra i governi dell'Impero russo e quello persiano diverse volte nel corso di 200 anni. Ma l'idea non è sopravvissuta a causa di numerosi e inaspettati eventi: la guerra, le crisi politiche, le rivoluzioni e i regimi.

Adesso la base politica che si è venuta a creare vede di buon occhio lo sviluppo di relazioni commerciali ed economiche tra la Russia e l'Iran e sembra che il progetto possa essere molto profittevole. Le motivazioni per la sua realizzazione sono molto ambiziose. Considerando il rapido aumento dei rapporti commerciali e di partnership economica tra Russia con l'Iran e con gli altri paesi affacciati sul Mar Caspio, la creazione di una tale arteria migliorerà la logistica degli scambi commerciali mentre nell'ambito della cooperazione tecnico-militare tra Teheran e Mosca, forse rafforzerà anche le difese di entrambi i paesi contro i nemici comuni.

Tuttavia per l'avvio del progetto è ancora presto ha detto a "Sputnik" l'esperto in studi della Russia e direttore del Centro di Ricerca Scientifico Euroasiatico del Consiglio per l'opportunità dell'Iran Mahmoud Shoori:

Il dibattito riguardo la realizzazione del collegamento del Mar Caspio con le acque del golfo Persico, si protrae da molti anni, ma il progetto rimane solo un'idea e non ha ricevuto neanche l'approvazione ufficiale. Il fatto è che parliamo di un progetto gigantesco dal punto di vista logistico ma soprattutto dal punto di vista finanziario. Quindi per adesso l'Iran non ha la possibilità di avviare un progetto del genere.

Se il progetto dovesse partire, cambierebbe significativamente le relazioni tra l'Iran con tutti i suoi vicini settentrionali, i paesi centro asiatici e con la Russia.

Oltretutto il Mar Caspio in questo caso, sarebbe collegato con acque internazionali, e si trasformerebbe in un'arteria commerciale alternativa, creando le condizioni per una nuova crescita del commercio mondiale in questa regione. Per adesso però bisogna concentrarsi sullo sviluppo dei rapporti commerciali tra la Russia, l'Iran e gli stati dell'Asia centrale attraverso i corridoi terrestri, ovvero su ferrovia e strada.

Un ostacolo non indifferente alla realizzazione del progetto è la questione irrisolta dello status giuridico del Mar Caspio. Al fine di raggiungere un consenso dei paesi interessati per creare l'arteria commerciale tra "Mar Caspio e Golfo Persico è necessario creare un consorzio internazionale, che includerà i paesi del Mar Caspio e gli Stati del Golfo. Un ruolo di primo piano nel progetto lo ricoprirà la Russia. Pertanto, una spinta per avviare l'attuazione di questo progetto internazionale su larga scala dovrebbe essere una decisione definitiva sullo status giuridico del Mar Caspio".

Correlati:

Dimostrazione di forza e difesa: consegnati S-300 in Iran
La coesistenza pacifica delle religioni in Iran in una encicolpedia in russo e inglese
L'Iran prenderà "serie decisioni" se gli USA non rispetteranno gli accordi nucleari
Tags:
Canale di navigazione, Mar Caspio, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik