21:37 06 Aprile 2020
Mondo
URL abbreviato
4371
Seguici su

Il rappresentante ufficiale del ministero degli esteri russo Maria Zacharova ha dichiarato che l’attacco sia stato effettuato contro un vecchio sito del Ministero, una versione non utilizzata.

Precedentemente il canale televisivo americano CNN aveva dichiarato che un hacker americano sotto il nome Jester aveva violato la sicurezza del sito del Ministero degli esteri russo.

"Stiamo parlando di un vecchio sito, il quale già da tempo non veniva utilizzato. Gli specialisti stanno cercando di capire cosa sia successo. Se stabiliranno che l'attacco, anche se contro un sito non utilizzato, è stato condotto dagli americani, è un brutto segno, perché, o la cyber macchina distruttiva di cui parlavano il vicepresidente USA John Biden e l'ex ambasciatore in Russia Michael Mcfaul è entrata in azione, oppure è una ennesima provocazione della campagna elettorale degli Stati Uniti, che spinge le persone a distruggere tutto quello che trovano sul loro cammino" ha scritto la rappresentante su Facebook.

La Zacharova ha fatto notare che la CNN prima di pubblicare la notizia non si è rivolta al Ministero degli esteri russo per confermare la veridicità della notizia. "Evidentemente hanno prove inconfutabili sul fatto che l'attacco sia stato condotto effettivamente da un hacker americano. Non può essere che la CNN pubblichi notizie non verificate" ha scritto la rappresentante ufficiale del Ministero degli esteri.

Correlati:

Russia, hacker americano attacca il sito del Ministero degli esteri
In Repubblica Ceca arrestato cittadino russo su richiesta FBI per attacchi hacker
Wired racconta come gli USA intendono rispondere agli attacchi hacker “russi”
Tags:
Il Ministero degli Esteri della Russia, hacker, hacker, Attacchi hacker, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook