16:17 13 Novembre 2019
Forze irachene nei pressi di Mosul

Nel Kurdistan iracheno gli abitanti si sono schierati a Mosul contro il Daesh

© REUTERS / Stringer
Mondo
URL abbreviato
5150
Seguici su

"Se ci sarà resistenza nella città, soprattutto nella parte antica di Mosul, ci sarà una grande battaglia, le strade sono molto strette" ha detto il Ministro Karim Sinjari.

Il Ministro degli Interni del Kurdistan iracheno Karim Sinjari ha detto che gli abitanti di Mosul si sono ribellati al Daesh, riporta l'agenzia Reuters.

"Ci sono state molte segnalazioni circa la presenza in città di persone che stanno per uccidere i membri del gruppo IS, alcuni militanti sono stati uccisi per le strade" ha detto Sinjari.

Secondo lui, i funzionari della sicurezza irachena sono riusciti ad avvicinarsi a Mosul ad una distanza di cinque chilometri, ma la liberazione imminente della città dai terroristi non è prevista.

"Se ci sarà resistenza nella città, soprattutto nella parte antica di Mosul, ci sarà una grande battaglia, le strade sono molto strette" ha detto Sinjari.

Egli ha anche notato che il numero di militanti in città è stimato da quattro a otto mila. Secondo il Ministero dell'Interno, i militanti sono fuggiti in Siria, verso la città di Raqqa, che rimane nelle mani dei terroristi.

Il governo dell'esercito iracheno, insieme ai curdi iracheni dell' unità di autodifesa e con il sostegno della coalizione guidata dagli Stati Uniti, dal 17 ottobre è coinvolto in un'operazione per liberare Mosul da militanti IS che la controllano dal 2014.

Correlati:

Operazione di Mosul utile per Clinton e rinforza terroristi in Siria contro Assad e Russia
Mosul, Croce Rossa: ancora non “enorme” il numero di civili in fuga
Tags:
Guerra, Guerra al Daesh, Esercito, Iraq
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik