15:18 28 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
12491
Seguici su

Il portavoce del ministero degli Esteri russo ha criticato la posizione di alcuni paesi occidentali sulla situazione ad Aleppo: incolpano la Russia per la crisi umanitaria, mentre tacciono su al-Nusra che ostacola le forniture di aiuti alla città.

«La cosa peggiore è che gli stessi paesi, i quali si sono dannati per la situazione umanitaria ad Aleppo, sanno (non lo ammettono, ma lo sanno) che la fornitura degli aiuti umanitaria alla popolazione è ostacolata dai guerriglieri, ai quali hanno fornito regolarmente sostegno. Sanno, ma tacciono e non fanno nulla. Nutrire e curare al-Nusra e stare a guardare come bloccano le forniture di cibo e medicine alla popolazione, e poi il Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite accusa la Russia per la catastrofe umanitaria ad Aleppo è cinico e spregevole», ha scritto Maria Zakharova sulla sua pagina personale di Facebook.

Correlati:

Aleppo, colloqui a Mosca tra viceministro Esteri e ambasciatore Siria
Aleppo, Consiglio diritti umani Onu approva risoluzione Regno Unito
Aleppo, Russia: tregua può favorire terroristi, si stanno riorganizzando
Tags:
Aiuti umanitari, crisi umanitaria, Situazione in Siria, Maria Zakharova, Aleppo, Siria, Occidente, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook