04:10 16 Dicembre 2017
Roma+ 9°C
Mosca+ 2°C
    Esercito russo

    Test Siria: Shoigu riferisce dell'esperienza militare

    © Sputnik. Pavel Gerasimov
    Mondo
    URL abbreviato
    1300

    Il Ministero della Difesa valuterà "quali misure devono essere adottate per aumentare l'affidabilità della tecnologia militare".

    Il Ministro della Difesa Sergei Shoigu ha detto che l'operazione in Siria ha contribuito a identificare una serie di carenze nel funzionamento della tecnologia militare.

    "Nel corso dell'applicazione dei sistemi militari nella Repubblica Araba Siriana è stato identificato un certo numero di carenze", ha detto il Ministro durante la cerimonia di apertura del Giorno dei prodotti militari.

    Il Ministero della Difesa valuterà "quali misure devono essere adottate per aumentare l'affidabilità della tecnologia militare".

    L'operazione della Russia in Siria è iniziata il 30 settembre dello scorso anno. Durante questo periodo, i militari russi hanno potuto sperimentare nuove armi da combattimento. All'inizio di ottobre si è svolta a Mosca una conferenza tecnica dedicata al miglioramento delle armi tenendo conto dell'esperienza siriana. Shoigu allora ha detto che ha dovuto chiedere ai militari russi delle operazioni.

    "È stata ricevuta esperienza diretta di armi ad alta precisione, armi a lungo raggio con navi da superficie e sottomarini nelle acque del mar Caspio e del mar Mediterraneo. Gli aerei dell'aviazione strategica sono stati in un vero ambiente di combattimento per la prima volta, con i nuovi missili aria-terra X-101, con una portata che raggiunge le 4,5 miglia di chilometri di distanza", ha detto il Ministro.

    Il Ministro ha anche sottolineato che in generale, le armi russe hanno dimostrato la loro affidabilità ed efficienza nelle "difficili condizioni del deserto".

    Correlati:

    Test di armi potenti russe
    “USA non vogliono guerra con Russia, ma esercito americano può scontrarsi con armi russe”
    Tags:
    armamenti, Armi, Esercito, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik