02:58 16 Novembre 2019
Combattente del Daesh a Mosul, Iraq

Mosul, Croce Rossa: ancora non “enorme” il numero di civili in fuga

© REUTERS / Stringer/Files
Mondo
URL abbreviato
0 25
Seguici su

Finora le operazioni sono in corso nella periferia della città.

Il numero di persone in fuga a causa dell'operazione militare in corso per liberare Mosul dal Daesh non è enorme al momento. Infatti, le ostilità non hanno raggiunto finora "il cuore della città". Lo ha riferito a Sputnik il portavoce del Comitato internazionale della Croce rossa.

"Fino ad ora, le operazioni sono in corso in diverse piccole aree e nelle zone intorno a Mosul, nella periferia della città. Alcuni civili sono in fuga dalla periferia, ma il numero non è enorme" ha detto Sara Zawqari.

Lunedì il primo ministro iracheno Haider Abadi ha annunciato l'inizio delle operazioni militari per riprendere Mosul ai militanti del Daesh.

Secondo i media locali, circa 30mila soldati iracheni e 4.000 combattenti curdi peshmerga stanno prendendo parte all'operazione, sostenuta da attacchi aerei condotti dalla coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti.

Stephen Ryan, coordinatore delle comunicazioni per la Federazione della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa Internazionale, ha invitato tutte le parti in conflitto a garantire l'accesso alle organizzazioni per aiutare le persone che hanno bisogno di assistenza umanitaria.    

Correlati:

Siria, Croce Rossa: continuerà nostro impegno nonostante fine accordo Russia-Usa
Per la Croce Rossa oltre mille persone scomparse a seguito del conflitto in Ucraina
Tags:
ISIS, rifugiati, Mezzaluna Rossa Internazionale, Croce Rossa, Mosul, Iraq
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik