20:55 04 Giugno 2020
Mondo
URL abbreviato
3018
Seguici su

L'Ambasciata russa nella Repubblica Ceca ha confermato l'arresto di un cittadino russo sospettato di aver condotto attacchi hacker.

In precedenza era stato riferito che la polizia ceca in collaborazione con l'FBI aveva arrestato un sospetto hacker russo. Si presume che sia coinvolto negli attacchi hacker contro obiettivi americani, in particolare il Partito Democratico di Hillary Clinton.

"Un cittadino della Federazione Russa è stato arrestato in Repubblica Ceca, l'Ambasciata è stata informata ufficialmente. Nel testo della notifica si precisa che l'arresto è avvenuto su un'istanza del tribunale di uno degli Stati americani", — ha riferito a RIA Novosti il portavoce dell'Ambasciata russa a Praga Alexey Kolmakov.

Ha inoltre aggiunto che la rappresentanza diplomatica si sta sforzando per difendere gli interessi del cittadino russo.

"Stiamo lavorando con il suo avvocato. In generale possiamo dire che la parte russa respinge la prassi imposta in tutto il mondo sulla extraterritorialità della giurisdizione americana. Insistiamo per riportare il nostro concittadino in Russia," — ha detto Kolmakov.

Correlati:

L’America minaccia la guerra. E’ ufficiale
Guerra ibrida, Cremlino risponde alle minacce USA
Tags:
hacker, Giustizia, Ambasciata, arresto, FBI, Russia, USA, Repubblica Ceca
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook