16:18 23 Settembre 2018
Carne suina

L’Ue potrebbe inviare il surplus della produzione di carne ai profughi siriani

© Sputnik . Valery Titievsky
Mondo
URL abbreviato
361

In un comunicato stampa diffuso domenica 16 ottobre i ministri dell'Agricoltura di Francia, Germania e Polonia hanno invitato la Commissione europea ad avviare un programma di “vera e propria” assistenza umanitaria ai paesi che ospitano il maggior numero profughi.

Si tratta principalmente di Turchia, Libano e Giordania. L'obiettivo è aiutare i produttori europei di carne bovina in crisi.

Michel Manoury, allevatore francese e direttore della sezione bestiame dell'Association nationale interprofessionnelle du bétail et des viandes, ha commentato la situzione degli allevatori in Francia.

"Le cose stanno andando molto male. Negli ultimi cinque anni sono scomparse i ricavi. Questo interessa a pochi. Anche Le Fol, nel piano che ci ha offerto, propone azioni ridicole per l'industria della carne."

"La politica agricola comune dell'Ue ha peggiorato la situazione degli allevatori francesi…Il regime di sanzioni ha inflitto gravi danni alla produzione di carne".

"Quello di cui abbiamo bisogno sono i clienti! Sia a livello europeo che a livello mondiale."

Correlati:

ONU plaude iniziativa di Hollande per chiudere campo profughi di Calais
Austria alza la voce contro l'Ungheria: “azione legale se non vi riprendete i profughi”
Europol invierà pool di esperti in Grecia per identificare i terroristi tra i profughi
Tags:
Profughi, Aiuti umanitari, carne, crisi, UE, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik