21:11 19 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
0 142
Seguici su

Quasi tre russi su quattro (73%) ritengono che le critiche contro i raid russi ad Aleppo siano infondate, solo il 6% ritiene che in realtà si sia oltrepassato il limite e le osservazioni negative siano valide, un terzo degli intervistati ritiene che nel conflitto siriano la Russia debba attenersi all'attuale linea.

Emerge dai dati di un sondaggio del Centro russo di ricerca dell'opinione pubblica (VTsIOM).

Il sondaggio è stato condotta tra l'8 e il 9 ottobre 2016 in 130 centri di 46 regioni della Russia. Sono state intervistate 1.600 persone. L'errore statistico non supera il 3,5%.

"Le critiche alle azioni militari russe ad Aleppo sono irragionevoli per la maggior parte dei russi (73%), i quali le ritengono un tentativo di pressione esterna per indebolire il Paese, il 6% ha l'opinione opposta. Tra i giovani dai 18 ai 24 anni si trovano quello più critici ai raid russi (13%) rispetto alle i gruppi di età più avanzata (4% tra persone di età compresa dai 35 ai 60 anni) ", — si legge nel comunicato di VTsIOM.

Riguardo al coinvolgimento della Russia nel conflitto siriano, un terzo degli intervistati (32%) appoggia la politica del governo e ritiene che sia necessario in futuro agire sulla stessa linea di oggi, segnalano i sociologi.

Più della metà degli intervistati (53%) allo stesso tempo non riesce a dire le conseguenze che possono derivare dalle azioni della Russia nel conflitto militare siriano. Nel complesso il 27% si aspetta conseguenze negative, tra cui guerra, tensioni con l'Occidente, nuove sanzioni ed indebolimento dell'economia russa. Uno su dieci (11%) ritiene che le conseguenze possano essere positive, per esempio la Russia potrebbe rafforzare la sua posizione nel mondo, migliorare le capacità di difesa e farsi nuovi alleati.

Correlati:

ONU smentisce arrivo di una task force ad Aleppo per evacuare i jihadisti
Siria: Non erano foto di Aleppo, era Gaza bombardata da Israele
Assad: ad Aleppo rischio conflitto globale, USA in guerra fredda anche dopo crollo Urss
Siria, ambasciatore russo: nessuna risposta da Londra su zone d’azione Uk
Siria, la Russia accelera sull'accordo per la base militare permanente a Tartus
Belgio interviene a favore del dialogo tra Russia e UE sulla Siria
Tags:
Sondaggio, Politica Internazionale, Società, raid della Russia in Siria, VTsIOM, Aleppo, Siria, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook