01:03 21 Agosto 2017
Roma+ 26°C
Mosca+ 18°C
    Rifugiati in un centro d'accoglienza al confine tra Svezia e Finlandia

    Finlandia, 5 milioni di euro da Bruxelles per i progetti legati ai migranti

    © AFP 2017/ LEHTIKUVA / PANU POHJOLA
    Mondo
    URL abbreviato
    1191110

    Il servizio immigrati finlandese ha ricevuto dall’Ue cinque milioni di euro per i progetti legati ai richiedenti asilo. Lo ha riferito il canale finlandese Yle.

    Il fondo asilo, migrazione e integrazione (AMIF) ha stanziato cinque milioni di euro al servizio immigrati finlandese, per il supporto dell'attività e dei diversi progetti legati soprattutto ai richiedenti asilo.

    "1,9 milioni di euro di questo importo sono stati destinati all'accoglienza dei profughi che si trovano nell'Ue. Trecentomila euro saranno assegnati allo sviluppo del sistema d'accettazione delle richieste dei profughi" ha spiegato il canale televisivo. Fino all'autunno del prossimo anno la Finlandia si è impegnata ad accogliere più di due mila migranti. Tra di loro il paese accetterà settecentocinquantadue profughi attualmente in Italia e in Grecia.

    Yle evidenzia che negli ultimi tempi al servizio immigrati finlandese sono pervenute molte richieste da persone i cui congiunti hanno già ricevuto asilo in Finlandia. Con duecentosettantamila euro questo ente conta di incrementare la quantità di richiedenti asilo, che tornano volontariamente in patria in caso di risposta negativa.

    La restante parte della somma coprirà la realizzazione di altri undici progetti. Molti di questi mirano a migliorare l'integrazione con la società finlandese dei migranti in quota.

    Correlati:

    Francia-Germania-Italia: Brexit, migranti e rapporti con Russia al centro del trilaterale
    Il crescente malcontento per i migranti minaccia le basi dell’UE
    Migranti, Obama firma provvedimento: nel 2017 saranno accolti 110 mila rifugiati negli Usa
    Tags:
    Migranti, redistribuzione migranti, Accoglienza dei migranti, finanziamenti, Unione Europea, UE, Finlandia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik