09:26 02 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
270
Seguici su

In questo modo, il gasdotto ucraino perderà 14-15 miliardi di metri cubi di gas all'anno.

La Russia e la Turchia con un accordo intergovernativo avvieranno il progetto Turkish Stream, con il posizionamento dei primi tubi del gasdotto il 30 dicembre 2019, scrive il giornale Kommersant.

Come si legge nell'articolo, il progetto prevede la costruzione di due tubi del gasdotto con una capacità di 15,75 miliardi di metri cubi l'anno ciascuno. Il primo tubo è stato progettato per i consumatori turchi, il secondo per il transito di gas verso l'Europa Meridionale.

L'accordo prevede che la proprietà di entrambi sarà di "Gazprom".

La società di trasporto coinvolta sarà invece la turca Botas, in una joint venture con la Gazprom.  Il progetto prevede, inoltre, che Gazprom reindirizzi i flussi di gas, che ora arrivano in Turchia dalla Bulgaria.

Come si legge ancora nell'articolo, per fare questo è necessario cambiare alcuni contratti tra "Gazprom", Botas e importatori privati turchi, ma le condizioni rimarranno invariate. In questo modo, il gasdotto ucraino perderà 14-15 miliardi di metri cubi di gas all'anno.

Se è già chiara la progettazione del primo tubo, sulla seconda gli accordi sono ancora aperti per il trasporto di gas via mare o via terra. È possibile infatti annullare la costruzione del secondo tubo, sulla quale Gazprom e Botas devono ancora concordare un protocollo specifico. Una fonte della Gazprom ha riferito al Kommersant, che questo impegno ancora da concordare non è un freno perché  l'inizio della costruzione è prevista solo per l'anno 2018.

Correlati:

Russia e Turchia firmano accordo intergovernativo su Turkish Stream
Erdogan: ottimisti riguardo allo sviluppo del Turkish Stream
Tags:
Gas russo, Gas, costruzione di gasdotto, Gazprom, Russia, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook