23:09 18 Dicembre 2018
Manifestazione a sostegno dei militari russi a Tartus (foto d'archivio)

Siria, Russia vuole creare base navale a Tartus

© Sputnik . Dmitri Vinogradov
Mondo
URL abbreviato
13380

Il ministero della Difesa della Federazione Russa ha comunicato di voler creare una base navale nel porto siriano di Tartus.

La Russia creerà una base navale permanente nel porto siriano di Tartus, ha dichiarato il segretario di Stato e vice ministro della Difesa della Russia Nikolay Pankov.

"In Siria avremo una base navale permanente a Tartus. I relativi documenti sono ora pronti. Sono presi in considerazione dai vari dicasteri per essere concordati…speriamo che presto potremo ratificare l'accordo", — ha detto Pankov al Consiglio della Federazione, la camera alta del Parlamento russo.

Il centro logistico della flotta russa nel porto siriano di Tartus ha iniziato ad operare nel 1977, dopo che il corrispondente accordo era stato raggiunto nel 1971. Allo stato attuale il centro logistico di Tartus è l'unica infrastruttura di riferimento della Marina russa nel Mar Mediterraneo. Prosegue il suo lavoro in base a quanto stabilito dall'accordo intergovernativo con Damasco. Nel centro logistico di Tartus opera esclusivamente personale civile.

La scorsa settimana il ministero della Difesa russo ha riferito che in Siria è stata trasferita una batteria dei sistemi missilistici antiaerei S-300 per garantire la sicurezza della base navale a Tartus e le navi della Marina russa situate a largo delle coste siriane.

Correlati:

“La Russia non vuole lo stesso destino di Libia e Iraq per la Siria”
ONU, crisi Siria: Russia invita Londra a rinunciare alla sua tradizione coloniale
All'ONU veto della Russia sulla risoluzione francese per la Siria
Mosca avverte Kerry delle conseguenze delle sue parole sui “crimini di guerra” in Siria
“USA non vogliono guerra con Russia, ma esercito americano può scontrarsi con armi russe”
La Russia sta pensando di riattivare le ex basi militari sovietiche all’estero
Tags:
Geopolitica, Difesa, Sicurezza, marina russa, ministero della Difesa della Federazione Russa, Tartus, Medio Oriente, Siria, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik