04:17 25 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
304
Seguici su

I più ardenti supporter della Clinton sostengono che il suo malessere durante l'anniversario dell' 11 settembre sia stato un presunto tentativo di avvelenamento da parte di "agenti russi".

La candidata alla presidenza degli Stati Uniti del partito Democratico, Hillary Clinton, è così occupata ad attaccare la Russia, che sembra aver dimenticato chi sia il suo principale avversario politico: Donald Trump, scrive il Washington Times.

Le dichiarazioni indirizzate al Presidente russo, Vladimir Putin, occupano un'enorme quantità di tempo nei discorsi della Clinton. L'impressione è che la demonizzazione di Mosca sia diventata il suo principale argomento elettorale, l'autore dell'articolo.

Se prima la Clinton cercava di dimostrare di combattere contro la cospirazione delle forze di destra in America, ora si espone contro la principale minaccia di un'"insidiosa cospirazione internazionale, guidata da Mosca".

I sostenitori di Clinton sono convinti che sia stata proprio la Russia ad organizzare la violazione della corrispondenza privata di Hillary e ritengono che Mosca sia in grado di influenzare i risultati delle elezioni, entrando nel sistema informatico per il voto.

I più ardenti supporter della Clinton sostengono addirittura che il suo malessere durante l'anniversario dell' 11 settembre, non sia stato un caso, ma un presunto tentativo di avvelenamento da parte di "agenti russi", scrive il quotidiano.

Su queste teorie si può chiudere un occhio, ma a un certo punto diventa evidente che Hillary e i suoi sostenitori proiettano sugli altri ciò che è invece dentro di loro. Stabilendo simili trame di intrighi, la Clinton coinvolge tutti in un gioco molto pericoloso e disperato e spinge gli americani su lungo un percorso di guerra, sottolinea l'autore dell'articolo.

"L'agenda della Clinton gradualmente porterà gli USA verso il disastro. Nella sua politica non c'è spazio né per la prudenza, né per la professionalità, né tanto meno per il buon senso. Donald Trump, nonostante tutti i suoi eccessi retorici, si concentra molto di più sugli interessi americani", conclude il quotidiano.

Correlati:

USA, le spalle di Hillary Clinton e Trump si sono giocati la “carta russa” in un dibattito
Tags:
elezioni, Elezioni, Hillary Clinton, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook