13:14 18 Aprile 2019
Mejlis

Gli Usa non riconoscono la messa al bando del Mejlis in Russia

© Sputnik . Mihail Mokrushin
Mondo
URL abbreviato
12423

Il Dipartimento di stato americano non riconosce la decisione della Corte russa di vietare il «Mejlis del popolo tartaro di Crimea». Lo ha riferito il vice governatore della Crimea Dmitrij Polonskij.

Giovedì la Suprema corte russa ha confermato la decisione sul riconoscimento del «Mejlis del popolo tartaro di Crimea» come organizzazione estremista e di vietarne le sue attività. A sua volta, il Dipartimento di stato degli Usa ha dichiarato di non riconoscere la legittimità di questa decisione.

«Come possono rifiutarsi di sostenere ciò che hanno creato e finanziato. È opera loro, il loro figlio prediletto, che hanno allevato quando la Crimea faceva parte dell'Ucraina. Hanno creato il Mejlis come organo d'opposizione della maggioranza russa nella penisola, in modo da formare una spaccatura nelle relazioni interetniche nella nostra penisola multietnica» ha dichiarato Polonskij a RIA Novosti.

Il Mejlis, secondo lui, è un prodotto dei servizi segreti americani per impiegarlo nella distruzione della politica a  nei confronti dei crimeani.

La Suprema corte della Crimea in aprile ha riconosciuto il «Mejlis del popolo tartaro di Crimea» come organizzazione estremista e ha vietato la sua attività in Russia.

Correlati:

La Russia mette al bando il Mejlis dei tatari di Crimea
Estremisti tatari ucraini bloccano il confine tra Crimea e Ucraina
Tags:
mejilis, tatari, divieto, Dipartimento di Stato, Crimea, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik