10:34 22 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
24245
Seguici su

La Casa bianca sta esaminando la possibilità di rifornimenti extra di armi all’opposizione siriana per fermare l’offensiva delle forze governative ad Aleppo. Lo riporta il Wall Street Journal.

Secondo la pubblicazione, il tema centrale del dibattito intorno al "piano B" americano in Siria è il ruolo della Cia e dei suoi partner regionali.

La Casa bianca è fortemente contraria alla concessione di sistemi terra-aria all'opposizione, tuttavia gli esponenti dell'amministrazione si sono espressi a favore della consegna di pochi sistemi mobili per abbassare il rischio che finiscano in mano ai terroristi.

Inoltre, Washington sta prendento in considerazione la possibilità di trasferire armi ad alta precisione attraverso i suoi partner regionali, come la Turchia e l'Arabia Saudita.

"Alcuni funzionari hanno proposto l'esame di un intervento americano diretto contro il regime di Assad" si legge nell'aricolo.

Questa possibilità, però, è avversata dalla Casa bianca che teme il rischio di un conflitto con la Russia.

Correlati:

Siria, Russia: da Usa danni a relazioni bilaterali se si mettono in discussioni accordi
“Cresce il rischio di uno scontro militare tra Russia e USA in Siria”
Lavrov accusa gli USA: cercano di scaricare sulla Russia la colpa della guerra in Siria
Tags:
Opposizione, piano B, Situazione in Siria, Casa Bianca, Opposizione siriana, CIA, Bashar al-Assad, Barack Obama, Siria, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook