14:34 08 Aprile 2020
Mondo
URL abbreviato
12322
Seguici su

Secondo Sergey Ryabkov “è una loro scelta politica. Ciò riflette l’intensificarsi” di una politica “guerrafondaia da parte di Washington”.

Gli Stati Uniti infliggono ulteriori danni alle relazioni bilaterali con la Russia mettendo in discussione gli accordi esistenti in Siria. Lo ha detto il viceministro degli Esteri russo Sergey Ryabkov a Ria Novosti, aggiungendo che il lungo cammino verso il raggiungimento di un accordo su una cessazione delle ostilità annunciato il 9 settembre derivava dalla necessità di raggiungere "l'equilibrio e la parità per tutti".

"Ora questi accordi vengono messi in discussione dagli Stati Uniti. È una loro scelta politica. Ciò riflette l'intensificarsi" di una politica "guerrafondaia da parte di Washington e tra coloro che sono disposti a continuare infliggere danni alle relazioni bilaterali con la Russia", ha detto Ryabkov.

Mercoledì scorso, il segretario di Stato americano John Kerry aveva detto al ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov, che gli Stati Uniti erano pronti a sospendere l'impegno bilaterale con la Russia in Siria a meno che Mosca non avesse preso misure immediate per porre fine operazioni siriane nella città di Aleppo e reintegrato il cessate il fuoco.

Ryabkov ha sostenuto, invece, che gli Stati Uniti stanno narrando storie anti-Siria e anti-Russia dopo che non sono riusciti ad adempire ai propri obblighi.

"Questo è in linea con imponenti approcci unilaterali che non sono mai stati accettabili per noi", ha sostenuto. "Non ci può essere alcuna preoccupazione per la situazione ad Aleppo, circa i problemi umanitari della popolazione e le tragedie che accadono ogni giorno… Tutto questo è pura politica e geopolitica".

Correlati:

“Cresce il rischio di uno scontro militare tra Russia e USA in Siria”
Lavrov accusa gli USA: cercano di scaricare sulla Russia la colpa della guerra in Siria
Crisi Siria, USA riconsiderano prospettive di collaborazione con la Russia
Tags:
ISIS, Sergey Ryabkov, Relazioni Internazionali, Terrorismo, Relazioni Russia-USA, Operazione della Russia in Siria, cessate il fuoco, crisi in Siria, Lotta al terrorismo, John Kerry, Sergej Lavrov, Siria, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook