04:19 18 Novembre 2019
Barack Obama

Migranti, Obama firma provvedimento: nel 2017 saranno accolti 110 mila rifugiati negli Usa

© REUTERS / Kevin Lamarque
Mondo
URL abbreviato
604
Seguici su

“Giustificata da preoccupazioni umanitarie o di interesse nazionale”. Nel numero sono compresi 35 mila africani, 40 mila del Vicino Oriente e dall’Asia meridionale e il resto da Europa, America Latina e orientale e Asia centrale.

Il presidente Barack Obama ha firmato un ordine esecutivo che autorizza gli Stati membri ad accettare oltre centomila rifugiati per questioni umanitarie. Lo ha riferito la Casa Bianca. 

"L'ammissione di un massimo di 110 mila rifugiati negli Stati Uniti durante l'anno fiscale 2017 è giustificata da preoccupazioni umanitarie o di interesse nazionale”, ha scritto Obama in una nota al Segretario di Stato americano John Kerry.

I rifugiati ammessi comprendono 35 mila africani, 40 mila del Vicino Oriente e dall’Asia meridionale e il resto da Europa, America Latina e orientale e Asia centrale. Martedì scorso, l’Assistente Segretario di Stato per la Popolazione, i Rifugiati e la migrazione Anne Richard aveva detto che gli Stati Uniti stavano fornendo 364 milioni di dollari in aiuti umanitari aggiuntivi per le persone colpite dalla guerra in Siria.

Nell'anno fiscale 2016, che termina venerdì, gli Stati Uniti hanno ammesso 85 mila rifugiati, tra cui 12.500 dalla Siria. Questo totale supera l'obiettivo del governo di diecimila.

Correlati:

G20, la questione dei migranti arriva in Cina e provoca polemiche
Crisi dei migranti, la Merkel non ce la può fare
Germania, raddoppiato il numero di respingimenti di migranti
Tags:
rifugiati, profughi, Migranti, Crisi dei migranti, Barack Obama, Medio Oriente, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik