23:22 24 Settembre 2017
Roma+ 13°C
Mosca+ 10°C
    Corea del Nord

    Le sanzioni contro la Corea del Nord accelerano il suo programma nucleare

    © AP Photo/ Wong Maye-E
    Mondo
    URL abbreviato
    3141791

    Il ministro degli affari esteri della corea del nord ha annunciato all'assemblea generale dell'ONU, che i voli dei bombardieri americani sui confini della Corea del Nord potrebbero provocare una guerra nucleare.

    Nell'intervista di Sputnik, Christoph Bluth, professore di relazioni internazionali e sicurezza al dipartimente di studi per la pace dell'Università di Bradford, e specialista in politica degli armamenti nucleari e della penisola Koreana:

    "Il problema consiste nel fatto che le sanzioni alla Corea del Nord, nel quadro delle risoluzioni dell'ONU, non solo non sospende il programma nucleare di Pyongyang, ma anzi lo accellerano. Di conseguenza l'imposizione delle sanzioni non è una misura adeguata. La comunità internazionale crede che ulteriore pressione sulla Corea del Nord, la quale cerca di migliorare la condizione dei suoi cittadini, sta avendo effetto, ma in realtà non è così. Credo che non dobbiamo imporre sanzioni economiche alla Corea del Nord, ma piuttosto imporre un limite di importazione ed esportazione degli armamenti e instaurare un dialogo con i capi della nazione."

    "Bisogna portare la discussione su un altro livello. Certamente nessuno vuole un confronto militare con la Corea del Nord, ma se Pyongyang non rispetta le leggi internazionali e la comunità internazionale la vuole punire per questo non c'è altra soluzione oltre che applicare le sanzioni. Ma imponendo le sanzioni alla Corea del Nord, e aumentando la pressione di esse spinge sempre di più quest'ultima nell'abbraccio della Cina rendendo Pyongyang sempre più isolata. La conseguenza di questo è che la comunità internazionale avrà sempre meno strumenti per influenzare la Corea del Nord".

     "Il miglior metodo per sedersi al tavolo dei negoziati è il business. Questa è la politica adottata dalla Corea del Sud contro PyongYang dieci anni fa. Ma col tempo nuovi politici conservatori hanno rifiutato la politica poiché la Corea del Nord ha continuato a eseguire test nucleari. Anche Washington ha preso misure attive in questo senso. Ma nessuno crede che evenutali relazioni economiche spingeranno il governo della Corea del Nord a cambiare completamente la direzione della loro politica. Io penso che sia necessario stabilire una relazione con PyongYang, ma di non riporre grandi speranze nella possibilità di influenzare il corso politico della nazione, ma sperando che la prospettiva di un dialogo a lungo termine porti a dei cambiamenti nella società e nel sistema politco della Corea del Nord. Per esempio le nazioni Europee si relazionano con la Corea del Nord a livello culturale permettendo agli studenti nord coreani di studiare in Europa. Questa pratica potrebbe aiutare  ad ampliare la cooperazione tra Pyongyang e la comunità internazionale".

    Correlati:

    La Corea del Nord annuncia la fine dello sviluppo delle armi nucleari
    Corea del Nord minaccia di distruggere Seul e base militare USA nel Pacifico
    Dietro i test nucleari della Corea del Nord si nasconde una richiesta di aiuti economici
    Tags:
    bomba atomica, test nucleare, Partito dei Lavoratori (Corea del Nord), Penisola coreana, Corea del Nord
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik