14:47 23 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 13°C
    Bombardiere russo Tu-22М3 durante raid in Siria

    Ex ministro siriano: Russia e Siria combattono i terroristi e proteggono l’umanità

    © Foto: Ministry of defence of the Russian Federation
    Mondo
    URL abbreviato
    7643141

    Nessun paese al mondo preoccupato per la diffusione del terrorismo in Siria si è impegnato per prevenire la minaccia terroristica. Eccetto la Russia.

    In un anno di operazione militare in Siria, la Russia ha sostanzialmente raggiunto due obiettivi: i terroristi hanno perso una parte significativa delle forze e l'esercito siriano ha riguadagnato posizioni chiave, diventati punti di riferimento per le operazioni offensive.

    L'ex ministro dell'informazione siriano Mehdi Dahlalla ha dichiarato a Sputnik Arabic che in un anno la cooperazione tra la Russia e l'esercito sirano ha dimostrato la sua efficacia. Proprio questa collaborazione ha contribuito all'eliminazione di oltre un migliaio di pericolosi terroristi dell'Isis e di al-Nusra.

    "La cooperazione tra Russia e Siria, e il rispetto della sovranità siriana [da parte di Mosca] ha scongiurato molti fenomeni negativi, come, per esempio, l'intervento nel paese, la violazione del diritto delle persone di scegliere il proprio destino, il cambio di regime con la forza dall'esterno, l'egemonia, ecc."

    Secondo Dahlalla, Russia e Siria, combattendo il terrorismo, proteggono l'umanità dalla minaccia terroristica, mentre altri governi cercano solo di ottenere il controllo della situazione siriana.

    L'ex ministro ha sottolineato che la Russia in Siria sta operando nel piedno rispetto del diritto internazionale e delle risoluzioni dell'Onu, soprattutto della numero 2253 e della numero 2170.

    "Proprio queste due risoluzioni obbligano il mondo a contrastare il terrorismo e a congelare tutte le sue fonti di finanziamento, senza esitaszioni" ha aggiunto Dahlallah.

    Correlati:

    Siria, Stoltenberg: Russia ripristini cessate il fuoco per condizioni ripresa colloqui
    La Gran Bretagna vuole sanzionare la Russia per la situazione in Siria
    “Cresce il rischio di uno scontro militare tra Russia e USA in Siria”
    Tags:
    terrorismo, operazione militare, Cooperazione, Lotta al terrorismo, Situazione in Siria, Al-Nusra, Daesh, ISIS, Siria, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik