01:10 30 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
3120
Seguici su

La Catalogna pianifica di riconoscere l’appartenenza alla Russia della Crimea e prendere le distanze dalla politica sanzionatoria. Lo riporta il quotidiano russo Izvestiya, citando il segretario della coalizione politica “Solidaritat Catalana per la Independència” José Enrique Folca.

Ciò avverrà nel caso in cui la Catalogna otterrà l'indipendenza dopo il referendum del 2017.

Secondo Folca, le limitazioni di carattere economico, come dimostrato dall'esperienza mondiale, servono solo a peggiorare la situazione e a danneggiare la gente comune. I contrasti devono essere risolti esclusivamente attraverso i negoziati, ma in nessun caso con l'uso della pressione sanzionatoria.

In precedenza si erano dichiarate a favore dell'abolizione delle sanzioni a Mosca la Francia, Cipro e i Consigli regionali di Lombardia, Toscana, Veneto e Liguria.

Correlati:

“In Occidente si discuterà del riconoscimento della Crimea russa nella primavera 2017”
Anche la Lombardia si prepara al riconoscimento della Crimea
Il Veneto vota mozione per riconoscimento Crimea in Russia e rimozione sanzioni
Tags:
Sanzioni, Abolizione sanzioni, Riconoscimento della Crimea russa, Russia, Crimea, Catalogna
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook