14:01 23 Agosto 2017
Roma+ 28°C
Mosca+ 22°C
    Un tifoso tiene la bandiera russa sopra il logo delle Olimpiadi. (Foto d'archivio)

    La Russia invita il Consiglio dell'ONU a discutere sulla depoliticizzazione dello sport

    © AP Photo/ David J. Phillip
    Mondo
    URL abbreviato
    122370

    I senatori russi invitano il consiglio delle Nazioni Unite dei diritti umani a discutere della depoliticizzazione dello sport.

    La richiesta è inclusa nel progetto di dichiarazione del Consiglio della Federazione, che sarà esaminata nel corso della sessione plenaria di Mercoledì.

    "Il Consiglio della Federazione ritiene necessario attirare l'attenzione dei parlamenti degli Stati esteri sulla violazione della legge nei processi degli atleti, in seno al Movimento Olimpico e Paralimpico, al fine di discutere ulteriormente la situazione nelle organizzazioni interparlamentari," — riporta il documento.

    E' inoltre necessario condurre nel quadro del consiglio dell'ONU dei diritti umani, una discussione sulla conformità nelle aree delle   disposizioni Olimpiche e Paralimpiche della Dichiarazione universale dei diritti umani e sulle risoluzioni dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite, è stato detto al senato.

    "Il consiglio della Federazione sostiene, che è stato creato un pericoloso precedente  nel movimento olimpico e paralimpico", quando durante i Giochi olimpici di Rio sono stati esclusi i nostri atleti, si dice nel documento.

    Secondo i parlamentari al fine di superare la crisi bisogna, appena possibile, stabilire rigide condizioni necessarie per il ripristino dei membri del Comitato Paralimpico russo nel Comitato Paralimpico Internazionale, e sotto la sua egida, la partecipazione degli atleti russi nelle competizioni internazionali.

    I senatori hanno inoltre fatto osservare, che nello sport non c'è posto per relazioni politicizzate o selettive. Pressioni da parte di organi governativi, politici o mediatici dovrebbero essere prontamente sventate e condannate", mette in risalto il parlamento russo.

    La commissione indipendente WADA nel novembre 2015 ha accusato la Russia di numerose violazioni delle regole anti-doping, sospendendo i lavori nei laboratori anti-doping di Mosca, così come la decisione di non conformità dell'agenzia RUSADA al codice della WADA. Attualmente la Russia si trova sotto la stretta supervisione della WADA in relazione alle riforme anti-doping e a causa dello scandalo di doping nell'atletica leggera. Nonostante le raccomandazioni della WADA, il Comitato Olimpico Internazionale (IOC) in parte ha permesso alla squadra russa a partecipare ai Giochi Olimpici, mentre gli atleti russi non sono stati ammessi alle Paralimpiadi.

    Correlati:

    Olimpiadi, Putin: Ideali calpestati da politica, avidità e viltà
    Olimpiadi 2016, nel mirino anche gli atleti paralimpici russi
    Olimpiadi 2016, Bach: giudizio CIO indipendente dalla politica
    Olimpiadi, ricorso della Russia respinto. Atleti esclusi dai giochi
    Tags:
    giochi olimpici, Olimpiadi - Rio de Janeiro 2016, Comitato Olimpico, Mondo, Brasile, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik