06:49 22 Maggio 2019
Premier svedese Stefan Löfven (foto d'archivio)

La Svezia frena sulla minaccia russa

© AP Photo / Virginia Mayo
Mondo
URL abbreviato
8137

Il premier svedese Stefan Löfven ha smentito la ricostruzione secondo cui la decisione di rischierare in base permanente soldati nell'isola di Gotland, situata nel Mar Baltico, sarebbe legata alla crescente minaccia militare proveniente dalla Russia, riferisce il portale d'informazioni locale Portal.

In precedenza il giornale svedese Dagens Nyheter, citando fonti con accesso alla pianificazione militare e alle informazioni di intelligence, aveva comunicato che in Svezia rilevano una crescita della minaccia russa, tuttavia i dettagli sono tenuti segreti.

Il primo ministro svedese ha dichiarato che questa informazione non è corretta.

"L'ho detto prima e resta invariato: la Svezia non corre nessuna minaccia militare diretta," — ha detto il primo ministro all'agenzia di stampa svedese TT durante una visita a New York.

La scorsa settimana si è saputo che, dopo diversi anni di assenza, i militari svedesi torneranno verso l'isola di Gotland nel Mar Baltico e le autorità hanno deciso di accelerare il trasferimento della guarnigione di soldati entro la prossima estate, non nel 2018 come originariamente previsto.

Il ministro della Difesa svedese Peter Hultkvist, commentando la decisione della scorsa settimana, ha sottolineato che il Paese non rischia nessun attacco militare.

Correlati:

Russia una minaccia? Mosca risponde a comandante forze armate Svezia
“Finlandia e Svezia devono decidere separatamente sull'ingresso nella NATO”
La Svezia accusa la Russia di “guerra psicologica” con l’aiuto di Sputnik e RT
Tags:
Geopolitica, Difesa, Sicurezza, Stefan Löfven, Mar Baltico, Svezia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik