07:14 17 Dicembre 2017
Roma+ 4°C
Mosca+ 8°C
    Bombardamento

    Attacco all’esercito siriano, per gli esperti non è stato un errore

    © flickr.com/ The U.S. Army
    Mondo
    URL abbreviato
    19820

    Esperti commentano in esclusiva per Sputnik gli attacchi della Coalizione internazionale all’esercito siriano.

    Il portavoce ufficiale del ministero della Difesa russo Igor Konashenkov ieri ha reso noto che la Coalizione internazionale ha attaccato l'esercito siriano vicino alla città di Deir ez-Zor, uccidendo 62 soldati siriani e ferendone altri  100.

    Il Pentagono ha espresso il suo rammarico per l'incidente, precisando di essere all'oscuro della presenza delle truppe siriane nella zona dei bombardamenti.

    Secondo Hafsa Kara-Mustapha, giornalista e analista politico delle questioni mediorientali, è escluso che possa trattarsi di un errore.

    «La coalizione dispone di attrezzature e tecnologie che gli consentono di verificare quasi al cento per cento chi è chi» ha spiegato l'esperto.

    Egli ha evidenziato che la condotta degli USA nella regione porta vantaggi solo al Daesh e, oltre a peggiorare la crisi siriana, aumentano la sfiducia di tutti verso tutti.

    «Gli USA hanno continuamente violato ogni sorta di accordo per il Medio Oriente e sono proprio loro i responsabili per tutto il caos nella regione» ha detto Hafsa Kara-Mustapha.

    Lo stesso punto di vista è condiviso da Tim Anderson, esperto di politica ed economia internazionali della University of Sydney.

    «Gli attacchi aerei della Coalizione internazionale sulle truppe siriane hanno seriamente compromesso o addirittura distrutto le basi per la cooperazione internazionale in Siria e potrebbero portare a un'escalation del conflitto» ha precisato Anderson.

    Anche l'esperto australiano nutre forti dubbi sul carattere accidentale degli attacchi e fa notare che c'è qualcosa di strano in questa operazione che avalla, in maniera velata, i sospetti contro gli USA.

    «Il Daesh e le truppe siriane si scontrano in questa zona da molto tempo e gli USA non sono mai intervenuti, per esempio per ostacolare le manovre del Daesh verso ovest, quindi questa è stata una mossa inattesa» ha sottolineato Anderson.

    Correlati:

    Siria, Coalizione attacca esercito siriano. Zakharova: gli USA stanno proteggendo il Daesh
    Rappresentate permanente USA all’ONU: la Zakharova dovrebbe semplicemente vergognarsi
    Zakharova risponde alla Power: vada in Siria ad imparare cos’è la vergogna
    Tags:
    ISIS, bombardamenti, commenti, Situazione in Siria, Esercito della Siria, Coalizione internazionale anti-Daesh, Siria, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik