22:04 03 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
6181
Seguici su

La concessione in Ucraina di armi letali non è un oggetto di discussione negli Stati Uniti, ha dichiarato oggi al portale “Verità europea” il nuovo ambasciatore Marie L. Yovanovitch.

In precedenza il consigliere del ministro degli Interni dell'Ucraina Zorian Shkiryak aveva detto che gli Stati Uniti potranno fornire armi letali a Kiev in caso di vittoria alle prossime elezioni presidenziali della candidata dei Democratici Hillary Clinton. Il presidente dell'Ucraina Petr Poroshenko ha invitato i rappresentanti della diaspora ucraina all'estero di fare pressione per la fornitura di armi a Kiev.

"A mio parere gli Stati Uniti non solo hanno già dato un grande supporto, ma ci si dovrebbe concentrare su quello che è già stato dato ed è ora a disposizione," — il portale riporta le parole dell'ambasciatore.

La Yovanovitch ha ricordato che dal 2014 gli Stati Uniti hanno fornito assistenza militare in Ucraina per un importo di oltre 600 milioni di dollari, così come è stata consegnata una notevole quantità di equipaggiamenti militari.

Correlati:

Ucraina, via libera Fmi ad aiuti per 1 mld
La Russia propone un modo per risolvere il conflitto in Ucraina
Kiev propone agli USA di costruire in Ucraina armi letali
Per ex segretario della NATO l'Occidente concederà armi letali all'Ucraina
Mosca sospetta gli USA e Europa di inviare in segreto armi letali in Ucraina
Tags:
Politica Internazionale, Difesa, Diplomazia Internazionale, Sicurezza, Armi all'Ucraina, Marie L. Yovanovitch, Ucraina, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook