20:25 14 Novembre 2018
Bombardamenti a Sana'a, la capitale dello Yemen (foto d'archivio)

Yemen, la guerra dimenticata

© REUTERS / Khaled Abdullah
Mondo
URL abbreviato
661

La comunità internazionale si disinteressa completamente della situazione in Yemen perchè tutti gli interessi geopolitici sono concentrati in Siria e allo stesso tempo Stati Uniti e Regno Unito continuano a vendere armi all'Arabia Saudita, che bombarda il Paese vicino da ormai 18 mesi.

François Frison-Roche, analista ed esperto dello Yemen e direttore del progetto dell'Ambasciata francese nel Paese arabo "Assistenza nella democratizzazione dello Yemen" dal settembre 2012 all'agosto 2014, ha dichiarato a Sputnik che la comunità internazionale si disinteressa completamente della situazione in Yemen perchè tutti gli interessi geopolitici sono concentrati in Siria e allo stesso tempo Stati Uniti e Regno Unito continuano a vendere armi all'Arabia Saudita, che bombarda il Paese vicino da ormai 18 mesi.

"Ci sono pochi rappresentanti dell'ONU sul campo. Queste persone possono raccontare quello che sta accadendo dove si trovano, ma non della situazione del Paese nel suo complesso.

A seguito di questi bombardamenti sono rimaste uccise più di 10mila persone, senza contare i feriti. Dal momento che non vi è la possibilità di accedere alle cure mediche, molti feriti perdono la vita.

Queste cifre sono certamente sottostimate. Questo naturalmente riflette la tendenza, ma credo che il Paese abbia sofferto molto più di quanto non lo si voglia mostrare, perché l'ONU non vuole aggiungere benzina sul fuoco incolpando l'Arabia Saudita, che è la protagonista di questa vicenda."

"Le cifre vengono sottostimate in modo da non incorrere nell'ira dell'Arabia Saudita e delle altre monarchie petrolifere del Golfo Persico. L'Arabia Saudita può bombardare Paesi come lo Yemen solo con le armi che si compra negli Stati Uniti e nel Regno Unito. Bisogna dirlo chiaramente.

Diecimila vittime in Yemen sono state uccise da munizioni a frammentazione prodotte negli Stati Uniti e nel Regno Unito. La comunità internazionale, come si dice in segreto, non vuole parlare troppo di Yemen, perché molti Paesi sono direttamente coinvolti. Vendono armi all'Arabia Saudita."

"I bombardamenti delle forze della coalizione guidata dall'Arabia Saudita sono condotti alla cieca e possono essere diretti contro gli ospedali e le altre infrastrutture civili. Naturalmente lavorano tutte le organizzazioni umanitarie che sono sul campo. Per inciso, è quello che l'Arabia Saudita sta cercando, perché in ultima analisi il suo scopo, dal momento che bombarda il Paese da più di 15 mesi, è azzerare lo sviluppo dello Yemen riportandolo a quello di 30 anni fa.

Successivamente questo semplificherà il compito dei sauditi, quando tenteranno di sottomettere il Paese e di imporre un determinato regime", — ha sottolineato l'esperto.

Correlati:

Società brasiliana smentisce di aver consegnato illegalmente armi in Yemen
Yemen, ribelli intendono creare un nuovo governo
In Yemen dall'inizio della guerra civile 227mila tra morti e feriti
Conflitto nello Yemen. Il negoziato è collassato: Riyad minaccia di marciare su Sana’à
Yemen, i sauditi fanno strage al mercato
Yemen, le proteste del popolo contro Usa e Arabia Saudita
Tags:
Geopolitica, Occidente, Bombardamenti in Yemen, ONU, Gran Bretagna, USA, Medio Oriente, Yemen, Arabia Saudita
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik