Widgets Magazine
06:58 24 Agosto 2019
Ministro della Difesa russo Sergey Shoigu

Russia, ministro Difesa risponde alle accuse del Pentagono

© Sputnik . Alexei Druzhinin
Mondo
URL abbreviato
13350

Il mantenimento dell'ordine mondiale è un obbligo naturale di tutti gli Stati, non solo del Pentagono, ha dichiarato il ministro della Difesa russo Sergey Shoigu rispondendo alle accuse del numero uno del Pentagono Ashton Carter.

"Quanto prima i nostri partner americani se ne renderanno conto e inizieranno a cambiare, tanto più sarà probabile che saranno risolte tutte le divergenze accumulatesi. Non solo sulla Siria", — ha aggiunto.

Shoigu ha esortato a non confondere l'ordine mondiale con quello americano, sottolineando che la Russia si è sempre distinta per la conservazione di un mondo giusto e multipolare.

Il ministro della Difesa ha ricordato che "proprio gli Stati Uniti, insieme con i loro partner occidentali, dalla Bosnia al Kosovo, dall'Iraq alla Libia, hanno distrutto in successione i fondamenti dell'ordine mondiale esistente."

Secondo Shoigu, ogni volta "commettendo errori in Iraq, Afghanistan, Libia ed altri Paesi i partner americani non traggono nessuna conclusione."

A suo parere, per gli Stati Uniti è il momento di cambiare la strategia per non "cercare scuse per i loro fallimenti dando la colpa di tutto alla Russia, alla Cina ed altri Paesi con orientamento indipendente".

In precedenza in un intervento alla Oxford University Carter aveva detto che la Russia sta cercando di minare le fondamenta dell'ordine mondiale.

Ha aggiunto che gli Stati Uniti non ricercano l'immagine del nemico nella Russia, ma gli Stati Uniti difenderanno "gli alleati, le fondamenta dell'ordine mondiale e il futuro positivo che ci assicura."

Tags:
Geopolitica, Politica Internazionale, Difesa, Occidente, Sicurezza, Pentagono, Sergej Shoigu, Ashton Carter, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik