21:12 02 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
30348
Seguici su

“Gli alleati dell'America devono sapere che il nostro impegno per la loro difesa è un obbligo solenne che non potrà mai finire” ha sottolineato il presidente americano in visita in Laos.

Gli Stati Uniti manterranno la propria presenza nei mari della Cina orientale e del sud della Cina, nella misura consentita dal diritto internazionale. Lo ha detto il presidente Barack Obama.

"Gli alleati dell'America devono sapere che il nostro impegno per la loro difesa è un obbligo solenne che non potrà mai finire. E in tutta la regione, anche nei mari est e sud della Cina, gli Stati Uniti continueranno a volare, navigare e operare ovunque il diritto internazionale lo consente e sosterrà il diritto di tutti i paesi a fare lo stesso", ha detto Obama in una conferenza stampa.

La Cina ha rivendicazioni territoriali sulle isole Spratly nel Mar Cinese Meridionale, che si ritiene essere ricco di riserve di petrolio e di gas. Queste affermazioni contrastano con quelle delle Filippine, di Taiwan, Malesia, Brunei e Vietnam.

Correlati:

Cina avverte la Corea del Sud: no allo scudo missilistico USA
La Cina rafforzerà la cooperazione con gli USA
Gli USA possono condurre una guerra su 2 fronti con Russia e Cina?
Tags:
presenza militare USA, Barack Obama, Mar Cinese Meridionale, Isole Spratly, Cina, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook