06:35 12 Dicembre 2019
Hillary Clinton

USA, Hillary Clinton teme l’ingerenza di Mosca nelle elezioni presidenziali

© AFP 2019 / Andrew Caballero-Reynolds
Mondo
URL abbreviato
29132
Seguici su

Hillary Clinton ha parlato del rischio di interferenze da parte di Mosca nelle elezioni presidenziali USA le quali devono essere eliminate subito e in modo radicale. Lo ha riportato Bloomberg.

Le accusse della Clinton

L'ex segretario di Stato ha asserito di avere "informazioni attendibili" delle intenzioni di Mosca di influenzare le prossime elezioni presidenziali statunitensi. In realtà, ella non possiede alcuna prova concreta.

Secondo la Clinton, la minaccia proviene dal presidente russo Vladimir Putin. A quanto pare, lui e il suo staff pensano di poter trarre qualche beneficio influenzando le elezioni americane.

Hillary Clinton crede che tale rischio vada eliminato subito e in modo radicale.

Lo scandalo

Le accuse indirizzate a Mosca sono state esternate per la prima volta dopo la violazione del server di posta elettronica della direzione del Partito democratico, i cui dati rubati sono stati successivamente pubblicati dal sito WikiLeaks. Dalla corrispondenza si evince il palese sostegno fornito dalla direzione del Partito alla Clinton durante le Primarie, ai danni del suo avversario Bernie Sanders.

Queste rivelazioni hanno portato alle dimissioni del presidente del Democratic National Committee Debbie Wasserman Schultz.

Le indagini dell'FBI sull'attacco hacker sono ancora in corso, ma politici di alto profilo, come il presidente Barack Obama, hanno accusato Mosca di concorso nell'attacco hacker.

I democratici sono convinti che la Russia possa spalleggiare l'avversario della Clinton nella corsa elettorale Donald Trump.

La reazione di Mosca

Mosca sempre respinto qualsiasi accusa di ingerenza nelle presidenziali americane. Putin, in un'intervista a Bloomberg, ha dichiarato che la Russia è pronta a collaborare con chiunque sia il prossimo presidente degli USA.

"Per influenzare le elezioni americane] bisogna rendersi conto delle peculiarità della politica interna degli USA. Io credo che neppure i nostri specialisti del ministero degli Esteri la capiscono nel modo dovuto", ha spiegato Putin.

Il portavoce del capo di stato russo, Dmitrij Peskov, a sua volta, ha definito le accuse a Mosca "assolutamente infondate".

Correlati:

Sondaggio, Trump supera la Clinton
USA, Hillary Clinton all’FBI: non ricordo le istruzioni sulle informazioni segrete
Da dove arrivano i soldi della Fondazione dei Clinton? Nuove grane per Hillary
Tags:
Ingerenze, rischi, elezioni, Minacce, Elezioni presidenziali USA 2016, Donald Trump, Hillary Clinton, Vladimir Putin, Dmitry Peskov, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik