06:28 25 Settembre 2017
Roma+ 24°C
Mosca+ 3°C
    Soldato siriano ad Aleppo

    Siria, forze governative conquistano territori strategici a sud di Aleppo

    © Sputnik. Michael Alaeddin
    Mondo
    URL abbreviato
    32640363

    L'esercito siriano e le milizie filo-Assad hanno completamente ripulito dai ribelli jihadisti l'accademia militare aeronautica e i depositi logistici a sud di Aleppo, segnala il corrispondente di RIA Novosti dal posto.

    L'ennesimo assalto delle forze governative contro gli edifici dell'accademia militare è iniziata la notte passata. Le unità "Tigri" guidate dal colonnello Suhail Al-Hassan sono riuscite a tagliare la principale via di rifornimento degli islamisti, dopodichè hanno continuato l'offensiva nel territorio dell'accademia.

    D'altra parte le altre strutture del complesso militare occupate dai terroristi venivano attaccate dalle truppe della Guardia Nazionale, dall'esercito e dalle milizie di volontari. Aspri combattimenti sono durati tutta la notte e al mattino presto.

    Al momento solo una parte della scuola d'artiglieria rimane sotto il controllo dei terroristi.

    "La scuola di aeronautica ed i depositi logistici sono nostri. Serve ripulire la scuola d'artiglieria. E' un passo importante e strategico per la liberazione di tutta la città di Aleppo dai terroristi," — ha detto RIA Novosti il comandante noto come Maher del gruppo di volontari "Liwa al-Quds".

    Liberando Ramus, le forze governative sono riuscite a sbloccare l'ingresso principale alla città da sud. Fino ad oggi l'unica via di approvvigionamento aperta per Aleppo è a nord.

    Correlati:

    Siria, carri armati turchi avanzano nella provincia di Aleppo
    Le strade di Aleppo dopo la battaglia
    Il numero 2 dello “Stato Islamico” è stato ucciso in un raid russo vicino Aleppo
    Esercito siriano distrugge strada usata da islamisti per ricevere rifornimenti ad Aleppo
    Esercito Siria e milizie filo-Assad resistono agli attacchi degli islamisti ad Aleppo
    Tags:
    Terrorismo, Esercito della Siria, Aleppo, Siria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik