16:09 21 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 15°C
    Anders Fogh Rasmussen

    Per ex segretario della NATO l'Occidente concederà armi letali all'Ucraina

    © Sputnik. Alexandr Maksimenko
    Mondo
    URL abbreviato
    373494357

    L'ex segretario generale della NATO e attualmente consigliere del presidente ucraino Anders Fogh Rasmussen ha detto che l'Occidente darà a Kiev le armi letali nel caso in cui la Russia "destabilizzi l'Ucraina orientale."

    In precedenza il consigliere del ministero degli Interni dell'Ucraina Zorian Shkiryak aveva detto che gli Stati Uniti avrebbero potuto fornire armi letali a Kiev in caso di vittoria alle prossime elezioni presidenziali del candidato democratico Hillary Clinton. Il presidente ucraino Petr Poroshenko ha invitato i rappresentanti della diaspora ucraina a promuovere le forniture di armi a Kiev.

    "L'Ucraina non è un membro della NATO, conseguentemente l'Alleanza Atlantica non ha alcun obbligo per la sicurezza dell'Ucraina. Tuttavia se la Russia non realizzerà gli accordi di Minsk e continuerà a destabilizzare l'Ucraina orientale, penso che arriverà il momento per l'Occidente e per la NATO di fornire all'Ucraina armi letali di difesa. In tal caso i militari ucraini si potranno difendere meglio dall'aggressione russa", — ha detto Rasmussen in un'intervista al portale locale Apostrophe pubblicata oggi.

    Ha inoltre rilevato che le forze armate ucraine hanno fatto molto per rafforzare le capacità di difesa.

    Mosca ha ripetutamente messo in guardia dai piani di forniture di armi in Ucraina, in quanto avrebbe portato ad un'escalation del conflitto nel Donbass. Contro le forniture di armi in Ucraina si è espressa la maggior parte dei politici europei. Ad esempio il ministro degli Esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier aveva precedentemente affermato che le forniture di armi verso l'Ucraina sono un modo molto rischioso e controproducente per uscire dalla crisi.

    Il presidente del Comitato militare della NATO Peter, Paul aveva dichiarato di non vedere la necessità di fornire armi letali a Kiev, perché "avrebbe aumentato solo la sofferenza della gente."

    Correlati:

    Kiev propone agli USA di costruire in Ucraina armi letali
    USA continueranno a fornire armi “difensive” all'Ucraina
    Ucraina usava armi americane già un anno fa
    In Ucraina richiamati nell'esercito migliaia di riservisti: segnale di guerra al Donbass?
    Ucraina, in cantiere la strategia di reintegro del Donbass
    Tags:
    Difesa, Occidente, Sicurezza, Armi all'Ucraina, armi letali, NATO, Anders Fogh Rasmussen, Donbass, Ucraina, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik