02:37 01 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
2170
Seguici su

La Russia continuerà a battersi per uno sport pulito e non accetterà alcuna accusa di doping senza prove. Lo ha detto il presidente Vladimir Putin nel corso della premiazione dei medagliati russi, che si è svolta al Cremlino.

"Siamo sicuramente orgogliosi del vostro successo. Le vostre vittorie sono un risultato importante per il nostro Paese. Sono un esempio per i milioni di persone che praticano lo sport, scelgono uno stile di vita sano, attivo e impareranno dalla vostra dedizione a credere in loro stessi e nei loro compagni. E naturalmente la Russia continuerà a lottare per uno sport pulito",

ha detto Putin durante la cerimonia. Putin ha proposto di istituire per il luglio prossimo una commissione anti-doping pubblica e indipendente, guidata dal membro onorario del Comitato olimpico internazionale Vitaly Smirnov.

"Non accettiamo e non possiamo accettare accuse contro i nostri atleti se non sono supportate da prove e fatti. La considereremo una manipolazione," ha asserito Putin.

Martedì scorso il Tribunale arbitrale dello sport ha confermato la sentenza con cui il 7 agosto il Comitato internazionale Paralimpico ha sospeso i paralimpici russi dai prossimi Giochi estivi a Rio, respingendo il ricorso presentato dalla Russia il 15 agosto.

Tags:
doping, sport, Olimpiadi - Rio de Janeiro 2016, Vladimir Putin
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook