03:23 22 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 100
Seguici su

L’uomo che ieri ha preso alcuni ostaggi in una banca al centro di Mosca durante l’interrogatorio ha dichiarato che non intendeva far del male a nessuno. Lo ha riferito a Ria Novosti l’assistente del direttore del Comitato federale d’inchiesta Yuliya Ivanova.

"Stando alle sue dichiarazioni, l'uomo voleva soltanto attirare l'attenzione sul suo problema", ha spiegato la Ivanova.

Il Comitato ha anche sottolineato che gli inquirenti intendono procedere all'arresto del sospettato.

Ieri un uomo si è rinchiuso all'interno di una filiale moscovita della Citibank, prendendo in ostaggio le persone presenti al suo interno e minacciando di far saltare in aria la banca. Nel corso dei negoziati con la polizia l'aggressore ha liberato tutti gli ostaggi e dopo si è arreso.

Una fonte delle forze dell'ordine ha raccontato a RIA Novosti che l'uomo potrebbe evitare l'accusa di sequestro di persone in quanto li ha spontaneamente liberati. Inoltre, egli potrebbe essere accusato degli altri reati che verranno scoperti nel corso delle indagini.

 

Correlati:

Rapina con ostaggi in una banca nel centro di Mosca
Tags:
Citibank, Aggressore, confessioni, dichiarazioni, Ostacoli, Mosca, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook