18:31 19 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 171
Seguici su

l capo del Supremo consiglio politico dello Yemen Saleh Ali al-Sammad ha dichiarato oggi che i ribelli stanno pianificando di formare un proprio governo. Lo ha reso noto il canale libanese Al-Manar.

In agosto in Kuwait si sono conclusi senza risultati i negoziati di pace tra le parti in conflitto nello Yemen: le autorità, i ribelli del movimento Ansar Alla e i loro alleati, e i sostenitori dell'ex presidente Ali Abdullah Saleh. Le trattative per un governo di unità nazionale sono fallite.

Subito dopo la fine del dialogo le attività belliche nel paese si sono intensificate e i ribelli hanno annunciato la creazione di un nuovo organo, il Supremo consiglio politico, nella capitale Sana'a.

«Lavoreremo sulla creazione di un governo nei prossimi giorni e promuoveremo una tregua nazionale», ha annunciato al-Sammad ad un incontro in suo sostegno.

Secondo al-Sammad, il numero di persone presenti alla manifestazione ha superato quello della «popolazione dei quattro paesi del Golfo [Persico], coinvolti nell'aggressione allo Yemen».

Una coalizione di stati arabi guidati dall'Arabia Saudita da marzo 2015 partecipa al conflitto dalla parte del governo yemenita ed effettua attacchi aerei sulle posizioni dei ribelli.

La decisione dei ribelli di creare un consiglio politico è stato definito dalle autorità yemenite incostituzionale.

 

Correlati:

Yemen, bombe su ospedale Msf: 11 morti e 20 feriti
In Yemen dall'inizio della guerra civile 227mila tra morti e feriti
Yemen, attacco terroristico ad al-Mukalla: almeno 9 morti
Tags:
ribelli, governo, tregua, situazione in Medio Oriente, Yemen
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook