21:31 23 Agosto 2017
Roma+ 24°C
Mosca+ 18°C
    Esercito siriano a Damasco (foto d'archivio)

    “Coalizione di Russia, Cina, Iran e India può sconfiggere terrorismo in Siria in 1 anno”

    © REUTERS/ Omar Sanadiki
    Mondo
    URL abbreviato
    434561680

    La creazione di una coalizione politico-militare tra Russia, Cina, India ed Iran può risolvere il problema del terrorismo in Siria entro 1 anno, ritiene il presidente della commissione Difesa della Duma Vladimir Komoedov.

    In precedenza il direttore del dipartimento per la cooperazione militare internazionale della Commissione militare centrale della Cina, il contrammiraglio Guan Youfei, aveva dichiarato che l'esercito cinese era intenzionato a rafforzare la cooperazione con le forze armate siriane. Le parti avevano inoltre raggiunto un accordo sulla fornitura di aiuti umanitari da parte dell'esercito cinese per il popolo siriano, oltre che sull'addestramento militare.

    "I militari cinesi in Siria sono il primo passo verso la creazione di una seria coalizione politico-militare con il pensiero dominante di Paesi che non fanno parte del blocco aggressivo della NATO. E' giunto il momento di creare questa coalizione. Se la Russia, la Cina, l'India e l'Iran consolideranno il loro potere in Medio Oriente, i problemi del terrorismo e della distruzione dello "Stato Islamico" verranno risolti entro un anno. Non è una mera questione del potenziale militare di questi Paesi, ma anche della loro determinante influenza politica", — Komoedov ha detto ai giornalisti oggi.

    Secondo il deputato, questi Paesi hanno interessi comuni nella regione.

    "Perché la Cina ha sostenuto la posizione della Russia ed ha deciso di partecipare alle operazioni contro lo "Stato Islamico"? Perché la Cina riceve quasi la metà delle forniture di petrolio da questa regione e la sua economia è molto forte legata al Medio Oriente. Per la Cina e la stabilità economica dell'India e di tutta l'Eurasia servono la pace e l'ordine in Medio Oriente," — ha aggiunto Komoedov.

    Il deputato ritiene che "oggi si dovrebbe iniziare a pensare dove gli Stati Uniti cercheranno di accendere il prossimo focolaio di crisi".

    Correlati:

    Siria, forze governative soddisfatte dai caccia regalati dalla Russia usati ad Aleppo
    Mosca comunica agli USA l’utilizzo di una base in Iran per attaccare il Daesh in Siria
    Russia, Lavrov accusa gli USA: incapaci di dividere opposizione e terroristi in Siria
    Iran promette alla Russia basi militari per la lotta contro i terroristi in Siria
    Cina: nominato per la prima volta rappresentante speciale per la Siria
    Tags:
    Terrorismo, Geopolitica, Politica Internazionale, Difesa, Sicurezza, Daesh, Esercito della Siria, Esercito Cina, Vladimir Komoedov, Bashar al-Assad, Iran, Siria, USA, India, Cina, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik