14:46 18 Luglio 2018
Rovine della guerra in Siria

Siria, più di 17 mila detenuti morti in carcere fra il 2011 e il 2015

© REUTERS / Bassam Khabieh
Mondo
URL abbreviato
11010

Lo rivela un nuovo rapporto di Amnesty International, che ha raccolto le testimonianze di persone sopravvissute alle torture subite in oltre 60 istituti di detenzione turchi

Sono più di 17 mila i detenuti che hanno trovato la morte nelle prigioni siriane dall'inizio del conflitto interno che flagella il paese. Lo rivela un nuovo rapporto di Amnesty International, che ha raccolto le testimonianze di persone sopravvissute alle torture subite in oltre 60 istituti di detenzione turchi nel periodo da marzo 2011 a dicembre 2015.

Nello specifico, il rapporto ha rilevato la morte di 17.723 detenuti, con una media di oltre 300 morti al mese. Secondo Claudia Scheufler, uno degli esperti che hanno lavorato al rapporto Amnesty, la portata delle torture nelle prigioni in Siria "è cambiata drammaticamente" dall'inizio del conflitto.

Prima della crisi, nelle prigioni siriane moriva una media di tre o quattro persone al mese. Il rapporto Amnesty punta il dito in particolare contro gli abusi fisici, la mancanza di assistenza sanitaria, di accettabili condizioni igieniche e di cibo nelle prigioni siriane.    

 

Correlati:

Siria, forze governative lanciano offensiva a sud-ovest di Aleppo
Siria, più di 150 terroristi uccisi dai raid russi partiti dall'Iran
Tags:
Carcere, Vittime, Amnesty International, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik