Widgets Magazine
06:22 24 Agosto 2019
L'acciaio laminato a freddo prodotto in Russia

La Russia farà ricorso al WTO per i dazi antidumping dell’UE

© Sputnik . Pavel Lisitsyn
Mondo
URL abbreviato
2251

La Russia intende contestare i dazi antidumping dell’UE sui laminati d’acciaio a freddo presso gli organi di competenza dell’Organizzazione mondiale del commercio (WTO). Ne ha parlato in un’intervista a RIA Novosti il capo del dipartimento per le trattative commerciali del ministero dello Sviluppo Economico russo Maxim Medvedkov.

Medvedkov ha sottolineato che la Russia negli ultimi tempi ha registrato parecchie violazioni nello svolgimento di indagini da parte di paesi esteri nei confronti dei metallurgici. Egli ha indicato come esempio lampante l'indagine antidumping dell'UE, dopo l'introduzione dei dazi.

"A nostro parere, l'indagine è stata realizzata violando le norme del WTO. Noi lo abbiamo dichiarato diverse volte sia a livello politico che pratico. Tuttavia la Commissione europea alla fine di luglio 2016 ha introdotto i dazi antidumping definitivi, ignorando di fatto le nostre argomentazioni e chiudendo il mercato europeo alle aziende metallurgiche russe, cosa non ammessa dal WTO", ha dichiarato Medvedkov.

"I membri del WTO hanno il diritto di adottare misure antdumping in conformità alle procedure stabilite. Bruxelles ha palesemente abusato di questo diritto. Per questo ricorreremo in tribunale", ha aggiunto Medvedkov.

In precedenza i rappresentanti delle maggiori compagnie metallurgiche russe hanno definito illegale la decisione dell'UE.

Correlati:

UE introduce dazio anti-dumping sull'acciaio laminato a freddo prodotto in Russia
Tags:
acciaio, antidumping, concorrenza, Ricorso, dazi, Economia, WTO, Unione Europea, UE, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik