20:41 15 Dicembre 2017
Roma+ 14°C
Mosca+ 2°C
    Missili contraerei S-300

    Gli S-300 russi in Iran: garanzia di sicurezza nella regione

    © Sputnik. Pavel Lisitsyn
    Mondo
    URL abbreviato
    0 140

    La Russia continua a rispettare i suoi obblighi con l'Iran in relazione alle forniture dei sistemi di difesa aerea S-300. La parte iraniana è soddisfatta dalla realizzazione del contratto.

    Il rappresentante ufficiale della commissione per la Sicurezza Nazionale e la Politica Estera del Parlamento iraniano Hossein Naghavi Hosseini ha dichiarato all'agenzia di stampa locale ISNA:

    "tenendo conto che la Russia rispetta i propri impegni e le forniture avvengono in stretta osservanza con i tempi previsti, la Repubblica Islamica dell'Iran non vede ragioni per pretese legali."

    Il deputato iraniano ha anche espresso la speranza che l'accordo verrà attuato completamente entro la fine di quest'anno, conformemente ai contratti.

    Oggi l'Iran non può lamentarsi, ha detto in un'intervista con l'edizione persiana di Sputnik Ahmad Vakhshiteh, esperto iraniano sulle relazioni russo-iraniane e capo redattore del sito web del Centro di Ricerche di Teheran sull'Iran e l'Eurasia (IRAS):

    "Sia l'Iran sia la Russia riconoscono l'importanza della cooperazione bilaterale. In passato l'Iran aveva espresso lamentele per il ritardo sulle consegne degli S-300. L'implementazione del contratto è stata ritardata per ragioni oggettive. Da un lato si facevano sentire gli effetti delle sanzioni internazionali contro l'Iran, dall'altro c'erano la pressione e le misure restrittive subite dalla Russia sulla scena internazionale. Ma è tutto ormai alle spalle. Circa 3 mesi fa la maggior parte delle batterie S-300 è stata consegnata all'Iran. Ci aspettiamo che avvengano le consegne successive. Le parole di Hosseini sono una prova.

    Quando le consegne dalla Russia non potevano partire, l'Iran ha sviluppato un'arma analoga agli S-300 ed ha prodotto alcuni modelli. Ma era una produzione di test. Ora, dal momento che le forniture si realizzano secondo i piani, vedremo gli S-300 a disposizione dell'esercito iraniano e nelle parate militari. Con questa arma di difesa, l'Iran risolve 2 problemi in un colpo solo. In primo luogo dimostra il potenziale difensivo e la forza dell'esercito nazionale. In secondo luogo gli S-300 diventano il simbolo della forte amicizia tra Iran e Russia e di una cooperazione bilaterale efficace in campo militare".

    "Nel corso degli anni la cooperazione tra la Russia e l'Iran nel campo militare è stata rafforzata ed ha raggiunto un nuovo livello. E' un esempio l'operazione militare congiunta in Siria.

    La nostra cooperazione militare in Siria viene sviluppata non solo per aiutare un Paese amico a sbarazzarsi del terrorismo, ma anche perchè la sicurezza in Siria assicura la stabilità in Medio Oriente e in senso più esteso. La stretta cooperazione militare tra i nostri due Paesi è garanzia di stabilità e sicurezza non solo in Siria, Iraq e Medio Oriente, ma anche in Asia centrale".

    Correlati:

    La Russia consegna all’Iran il primo lotto di S-300
    Forze navali dell'Iran provvedono a sicurezza consegne dei sistemi di difesa aerea S-300
    Iran, esercito schiera i sistemi anti-missile S-300 acquistati in Russia
    Effettuati con successo da aerei russi i primi raid in Siria dalle basi in Iran
    Iran promette alla Russia basi militari per la lotta contro i terroristi in Siria
    Russia schiera i bombardieri strategici Tu-22M3 in Iran per i raid in Siria
    Tags:
    Cooperazione militare, Difesa, Sicurezza, Terrorismo, S-300, Medio Oriente, Siria, Iran, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik