10:23 11 Dicembre 2017
Roma+ 15°C
Mosca+ 2°C
    Dopo un attacco in Yemen

    Yemen, bombe su ospedale Msf: 11 morti e 20 feriti

    © AP Photo/ Khaled Abdullah
    Mondo
    URL abbreviato
    0 07

    Raid aereo della coalizione a guida saudita sulla struttura sanitaria. Medici senza frontiere: le coordinate dell’ospedale erano state condivise.

    Undici morti e 20 feriti, questo il bilancio del raid aereo della coalizione guidata dall'Arabia Saudita che ha colpito un ospedale di Medici senza frontiere in Yemen. La struttura è stata parzialmente distrutta. Lo ha annunciato la stessa organizzazione umanitaria, che ha ribadito di aver più volte condiviso le coordinate della struttura ospedaliera con tutte le parti in conflitto nel paese, compresa la coalizione a guida saudita.

    L'ospedale colpito si trova ad Hajja, a 130 km dalla capitale Sanaa. Fra le vittime, alcuni pazienti e un ingegnere che lavorava per Msf. Il raid è avvenuto ieri alle 15.45 locali: poche ore dopo le bombe su una scuola nel nord del paese che, sabato, hanno ucciso dieci bambini e ne hanno ferito 28. Dal 2014, lo Yemen è flagellato dalla guerra fra il governo sunnita e i ribelli Houti, sostenuti da alcune fazioni dell'esercito.

    La coalizione a guida saudita conduce raid aerei contro i ribelli su richiesta del governo yemenita. Nel conflitto tra il governo e i suoi alleati e i ribelli sciiti, che nel settembre 2014 hanno conquistato la capitale, sono morte 6.400 persone (metà di queste sono vittime civili); 2,5 milioni sono gli sfollati.    

    Tags:
    Bombardamenti in Yemen, Coalizione araba, Medici Senza Frontiere, Yemen
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik