Widgets Magazine
06:05 19 Luglio 2019
Testata nucleare

Chiesa Evangelica della Polinesia accusa la Francia di crimini contro l'umanità

© AP Photo / Charlie Riedel
Mondo
URL abbreviato
9301

I protestanti della Polinesia hanno accusato lo Stato francese di crimini contro l'umanità. La chiesa protestante Maori, che riunisce i protestanti della Polinesia francese, hanno intenzione di denunciare la Francia per i suoi test nucleari. Viene affermato nel comunicato a margine del 132° sinodo della Chiesa svoltosi a Papeete.

I protestanti hanno accusato Parigi di crimini contro l'umanità per i test nucleari condotti dalla Francia sull'arcipelago tra il 1966 e 1996. In questo periodo ella regione sono state fatte esplodere 193 testate nucleari.

"A seguito delle conseguenze provocate dai test nucleari, così come per il disprezzo con cui le autorità francesi hanno reagito alle malattie che affliggono la popolazione, la Chiesa Evangelica Maori intende denunciare al Tribunale internazionale dell'Aja lo Stato francese", — si legge nel comunicato. Una denuncia simile verrà inviata alle Nazioni Unite.

I leader della Chiesa sottolineano, riferendosi agli effetti dei test, che "non riguardano la storia passata, ma sono una realtà che esiste tuttora e durerà migliaia di anni."

La popolazione della Polinesia francese chiede risarcimenti per le persone che soffrono di malattie causate dalla contaminazione radioattiva. Il governo francese ha ripetutamente tagliato gli importi di queste compensazioni. Secondo le autorità centrali dell'arcipelago, a fronte di una popolazione di 270mila persone sono già state raccolte più di 45 mila firme per la corrispondente petizione.

Durante una visita nella Polinesia Francese dello scorso febbraio, il presidente Francois Hollande ha promesso di voler risolvere il problema.

Tags:
Inquinamento, Ambiente, Nucleare, Giustizia, Test nucleari, Il Tribunale Penale Internazionale, Polinesia Francese, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik