Widgets Magazine
18:06 18 Settembre 2019
Esplosione in Libia

Libia, Amendola: l’Italia è stata informata da Usa con congruo anticipo

© REUTERS / Esam Omran Al-Fetori
Mondo
URL abbreviato
309
Seguici su

“Ci auguriamo che l’intervento degli Stati Uniti contro il Daesh a Sirte sia risolutivo”, “la situazione sul terreno resta particolarmente difficile”. Il sottosegretario sottolinea che “l’avvio dell’operazione Usa è un’evoluzione positiva”.

"Ci auguriamo che l'intervento degli Stati Uniti contro il Daesh a Sirte sia risolutivo. Sarebbe un messaggio molto forte sia per la lotta al terrorismo che per la stabilizzazione della Libia".

Lo ha dichiarato il sottosegretario agli Esteri, Vincenzo Amendola, sottolineando come "la situazione sul terreno resta particolarmente difficile".

Il premier libico, ha ricordato Amendola, "ha precisato che le operazioni saranno limitate nel tempo e interesseranno solo l'area di Sirte, escludendo che ad esse si accompagni un intervento di terra. Il premier ha indicato che qualsiasi intervento straniero in Libia deve essere preceduto da espressa richiesta del governo di accordo nazionale. L'Italia è stata informata con congruo anticipo dagli Usa circa l'avvio delle operazioni e i loro obiettivi, ricevendo assicurazione sull'impegno americano ad adottare precise misure per minimizzare eventuali danni collaterali, anche attraverso un'accurata raccolta diretta di intelligence. L'avvio l'1 agosto delle operazioni aeree da parte degli Usa costituisce un'evoluzione positiva sia sul piano politico che militare. La nostra valutazione è che, dove i raid americani contribuissero a sradicare definitivamente la presenza di Daesh da Sirte, si tratterebbe di un risultato di grandissima importanza. L'intervento Usa — ribadisce il sottosegretario agli Esteri — è in piena legittimità internazionale, in conformità con la risoluzione Onu".    

Correlati:

Mosca: raid Usa contro Daesh dovrebbero attenersi al diritto internazionale
ONU segue situazione in Libia dopo raid USA contro posizioni del Daesh
Tags:
ISIS, lotta contro il terrorismo, Raid contro "Stato islamico", Libia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik