Widgets Magazine
10:37 20 Ottobre 2019
Bandiera della Cina

La Cina avrà presto un suo scudo missilistico

© AP Photo / Ng Han Guan
Mondo
URL abbreviato
2190
Seguici su

La Cina potrebbe diventare il secondo paese dopo gli USA a dispiegare un sistema di difesa missilistico. L’esperto militare russo Vasily Kashin ha commentato per Sputnik tale prospettiva.

Quali vantaggi trarrà la Cina nel dispiegare le sue strutture di difesa missilistica e contro quali minacce saranno rivolte? I moderni missili balistici USA, sia quelli intercontinentali terrestri che quelli marittimi, la cui intercettazione è quasi impossibile da calcolare, o i missili a corto raggio ATACMS. Il Giappone attualmente non possiede missili balistici, ma avendo un programma spaziale può crearli quando vuole. Taiwan ha chiuso il suo programma di missili balistici nel 1990 e fa affidamento sui missili da crociera. I missili balistici sudcoreani Hyunmoo hanno una portata limitata e non sono pericolosi per la Cina.

La Cina trarrà i massimi vantaggi dalla creazione di un sistema di difesa missilistica strategica a livello regionale. Nei confronti di quelle potense in grado di produrre missili a medio raggio e, in futuro, creare semplici modelli di missili intercontinentali: l'Iran, il Pakistan, l'India e la Corea del Nord. Il vantaggio più grande sarà contenere l'ipotetica minaccia indiana. L'esiguo potenziale nucleare indiano può essere significativamente compromesso.

Correlati:

Nucleare, la Cina raggiunge la Russia al quarto posto mondiale per numero di reattori
Russia-Cina, presto riunione della commissione su cooperazione tecnico-militare
Cina-Russia, esercitazioni militari marittime a settembre
Tags:
Missili balistici intercontinentali, Difesa antimissile, Scudo missilistico, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik