14:03 23 Agosto 2017
Roma+ 28°C
Mosca+ 22°C
    B-2 Spirit

    Tre bombardieri strategici USA sorvolano Mare del Nord e Baltico vicino confini russi

    © flickr.com/ AereiMilitari.org
    Mondo
    URL abbreviato
    594354256

    Tre bombardieri strategici americani sorvolano contemporaneamente il Mare del Nord e il Mar Baltico non lontano dai confini della Russia, ha riferito oggi il Comando Strategico delle forze armate degli Stati Uniti (STRATCOM).

    Il bombardiere strategico pesante B-52 Stratofortress effettua un volo da una base militare della Louisiana in direzione del Mare del Nord attraverso il Polo Nord e l'Alaska. Due bombardieri stealth B-2 Spirit sono decollati da una base nel Missouri e attraverso l'Oceano Pacifico e le isole Aleutine si dirigono nel Mar Baltico, si legge nel comunicato. Lo STRATCOM non ha segnalato quando termineranno i voli, specificando solo che avvengono in simultanea. Secondo la tradizione americana, questo tipo di esercitazione prende la denominazione di "Ruggito Polare".

    I bombardieri elaborano manovre di cooperazione nell'intercettare velivoli nemici potenziali nella zona di responsabilità del comando di difesa aerospaziale nordamericana, così come con i partner della NATO in Europa.

    "Ruggito Polare" dimostra il potenziale dei bombardieri degli Stati Uniti di condurre attacchi reattivi e flessibili su lunghe distanze", — ha fatto sapere il STRATCOM.

    La Russia ha già denunciato l'attività della NATO "senza precedenti" presso i suoi confini a seguito della crisi in Ucraina; a sua volta la NATO rileva "l'insolita" attività dell'aviazione militare russa.

    Correlati:

    USA dislocano bombardieri strategici nella regione Asia-Pacifico
    Aereo-spia d'attacco USA si avvicina alle coste russe nel Baltico
    “La NATO non ha i mezzi per rompere le difese della Russia in Crimea e Baltico”
    La Russia installerà due stazioni radar nel Baltico e in Crimea
    Tags:
    Difesa, Sicurezza, Aviazione, NATO, Mare del Nord, Mar Baltico, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik