17:10 24 Giugno 2019
Antonov An-30

Trattato “Cieli aperti”, al via missione italo-polacca in Russia e Bielorussia

© Sputnik . Igor Russak
Mondo
URL abbreviato
0 42

Il Trattato è stato firmato nel marzo 1992 ed è entrato in vigore l’1 gennaio 2002. Attualmente è stato ratificato da 34 Stati, compresa la Russia e la maggior parte dei membri della Nato.

Esperti polacchi e italiani effettueranno questa settimana voli d'osservazione congiunti sul territorio russo e bielorusso sotto il Trattato "Cieli aperti".

"Dall'1 agosto al 5, nell'ambito del trattato internazionale "Cieli aperti", una missione congiunta polacca-italiana effettuerà voli d'osservazione sul territorio di un gruppo di Stati parte del trattato, la Federazione Russa e la Repubblica di Bielorussia, su un velivolo d'osservazione ucraino An-30B", ha spiegato un funzionario russo.

Il volo si svolgerà lungo un percorso concordato, con esperti russi e bielorussi che saranno presenti a bordo al fine di garantire che il velivolo e l'attrezzatura utilizzata siano in conformità con il trattato. Il Trattato sui Cieli Aperti è stato firmato nel marzo 1992 ed è entrato in vigore l'1 gennaio 2002. Attualmente è stato ratificato da 34 Stati, compresa la Russia e la maggior parte dei membri della Nato.

Correlati:

Russia-Nato, al via voli di osservazione reciproca previsti da Trattato “cieli aperti”
Cieli aperti, fino al 28 maggio volo di osservazione della Russia su Regno Unito e Irlanda
Tags:
An-30, trattato, trattato sui Cieli aperti, volo d'osservazione, NATO, Polonia, Bielorussia, Russia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik