19:55 23 Ottobre 2018
Elena Isinbayeva al Cremlino

Isinbayeva in lacrime davanti a Putin, poi suona la carica

© Sputnik .
Mondo
URL abbreviato
7612

La due volte campionessa olimpica di salto con l’asta Elena Isinbayeva ha esortato gli atleti russi a non lasciarsi destabilizzare e ad impegnarsi alle Olimpiadi 2016 “affinché l’inno della Federazione Russa risuoni nelle arene sportive”.

La nazionale russa di atletica leggera non è stata ammessa ai giochi olimpici di Rio de Janeiro. Parteciperà soltanto Darya Klishina, l'unica che ha ottenuto l'autorizzazione dello IAAF in quanto da tre anni si allena in America.

"Questa situazione deve unirci. Dovete dimostrare tutto quello di cui siete capaci. Per voi e anche per noi. Ce la potete fare, e noi crediamo in voi, non lasciatevi destabilizzare, non fatevi schiacciare. Andate a testa alta affinché tutti questi atleti esteri pseudo puliti capiscano che se la sono presa con quelli sbagliati" si è così rivolta la Isinbaeva agli atleti riuniti all'incontro con il presidente Putin.

"Ve lo auguriamo sinceramente. Crediamo in voi. Buona fortuna. Crediate in voi stessi. E impegnatevi affinché l'inno della Federazione Russa continui a risuonare nelle arene sportive di Rio", ha concluso Elena Isinbayeva.

Leggi tutte le notizie sulle Olimpiadi di Rio 2016

Correlati:

Putin non prenderà parte alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Rio
CIO: su partecipazione della Russia alle Olimpiadi decidono le singole federazioni
In media occidentali esplode rabbia per mancata esclusione della Russia da Olimpiadi
Tags:
atletica leggera, appello, Olimpiadi - Rio de Janeiro 2016, IAAF, Yelena Isinbayeva, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik