04:51 17 Giugno 2019
Republican presidential candidate businessman Donald Trump gestures during the Republican Presidential Debate, hosted by CNN, at The Venetian Las Vegas on December 15, 2015 in Las Vegas, Nevada.

Usa, Trump: non necessaria costante presenza militare all’estero

© AFP 2019 / Robyn Beck
Mondo
URL abbreviato
9183

Lo ha affermato il candidato repubblicano per la corsa alla Casa Bianca in una intervista al New York Times.

Il candidato repubblicano per la corsa alla Casa Bianca Donald Trump ha affermato di essere a favore dell'invio di soldati americani all'estero, ma ha aggiunto che non è necessaria una presenza costante delle forze Usa al di fuori del territorio nazionale.

"Se dovessimo decidere che è necessario difendere gli Stati Uniti, possiamo sempre dislocare le truppe facendole partire dal suolo americano. Sarebbe molto meno dispendioso", ha detto il tycoon newyorkese in un'intervista al New York Times.

Washington ha un ampio network di basi militari in quasi tutte le regioni del globo in cui operano oltre 150 mila soldati Usa. Negli ultimi 15 anni, gli Stati Uniti hanno partecipato a decine di conflitti armati all'estero e sono stati impegnati in operazioni militari in Iraq e in Afghanistan.    

Correlati:

USA, Trump: paesi NATO rispettino gli impegni, altrimenti niente difesa
Presidenziali Usa, Trump è il candidato ufficiale dei repubblicani
USA, "la politica estera di Hillary Clinton più pericolosa delle dichiarazioni di Trump"
Tags:
truppe, Presenza NATO nell'area post-sovietica, Donald Trump, Iraq, Afghanistan, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik