07:07 12 Dicembre 2019
Reportage da tv sudcoreana su lancio missili della Corea del Nord

Corea del Nord, Krasov: i test missilistici sono monito per gli USA

© AP Photo / Ahn Young-joon
Mondo
URL abbreviato
1190
Seguici su

Gli ultimi test missilistici della Corea del Nord non rappresentano una minaccia diretta alla sicurezza della Russia. Lo ha dichiarato oggi il vice capo della commissione per la Difesa alla Duma Andrej Krasov.

"Non sono una minaccia per noi. Sono un'avvertimento per gli USA che cambiano l'ordinamento di tutto il mondo e organizzano rivoluzioni colorate", ha affermato Krasov.

Il comitato unico dei capi dello stato maggiore della Corea del Sud, citato dai media, ha fatto sapere che Pyongyang oggi ha testato tre missili balistici. Stando alle notizie, i missili di tipo "Skad" sono stati lanciati dalle 5;45 alle 6;05 dal Hwanghae Settentrionale e hanno percorso 500, 600 km.

"Sono fonte di preoccupazione per noi: confiniamo con la Corea del Nord e, soprattuto perché, i missili non possono deviare", ha ammesso Krasov.

Egli ha aggiunto che per la Russia è più pericoloso il sistema antimissile THAAD della Corea del Sud, che i test nordcoreani. "Questo sistema antimissile è diretto anche contro la Russia".

Il vice segretario del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa, Evgenij Lukyanov, il 22 luglio ha dichiarato ai giornalisti che la tendenza di Pyongyang a portare avanti i test missilistici è in netto contrasto con gli sforzi per il rinnovo delle trattative e le risoluzioni dell'ONU relativi alla penisola coreana.

"La prosecuzione dei test missilistici non va bene. La stessa intenzione di realizzare questi lanci va contro tutti gli sforzi per la ripresa delle trattative per la risoluzione dei problemi nucleari della penisola coreana. Tale intento è in chiaro contrasto con la recente risoluzione del Consiglio di sicurezza dell'ONU", aveva allora asserito Lukyanov.

Secondo Viktor Kravchenko, esperto militare ed ex comandante dello stato maggiore della Marina militare russa, questi test sono la prova che Pyongyang sta espandendo la sua tecnologia missilistica.

"Ogni nuovo lancio porta al cambiamento e al miglioramento della tecnologia. La quantità prima o poi si trasformerà in qualità", ha affermato Kravchenko.

Il 2 marzo il Consiglio di sicurezza dell'ONU ha condannato all'unanimità le azioni della Corea del Nord. Si tratta già della quinta risoluzione che sancisce l'inasprimento del regime sanzionatorio nei confronti di Pyongyang per i test missilistici di febbraio.

La risoluzione obbliga i 192 paesi membri dell'ONU a ispezionare tutte le navi da e per la Corea del Nord per verificare se trasportano materiali illegali o armi leggere.

Correlati:

Lo scudo anti-missile USA in Corea del Sud pone la Russia ad un bivio
Nord Corea, nuovi test missilistici
Corea del Nord, Cremlino: preoccupa ripresa della produzione di plutonio
Tags:
missili balistici, Nuovi missili, Provocazioni, sicurezza internazionale, Minaccia, violazioni, Situazione della penisola coreana, Test missile balistico, Consiglio di Sicurezza ONU, ONU, Corea del Nord, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik