08:30 25 Novembre 2017
Roma+ 12°C
Mosca-6°C
    Primo ministro della Turchia Binali Yildirim

    Turchia-Usa,Yildirim:Se Gülen non sarà estradato,possibile revisione relazioni bilaterali

    © AP Photo/ Uncredited
    Mondo
    URL abbreviato
    Colpo di Stato in Turchia (21)
    0 71262

    Ankara potrebbe rivedere le sue relazioni con Washington se gli Stati Uniti non estraderanno il religioso dell' opposizione turco Fethullah Gülen, che è stato riferito essere legato a un tentativo di colpo di stato nel paese.

    Lo ha annunciato il primo ministro di Ankara, Binali Yildirim. Venerdì le autorità turche hanno denunciato il tentato golpe e il presidente Recep Tayyip Erdogan e altri funzionari hanno accusato Gülen, in esilio volontario negli Usa, e i suoi sostenitori di essere gli ispiratori. A questo proposito, ha invitato il suo omologo statunitense Barack Obama di estradare il religioso.

    "Io sto dicendo alla leadership degli Stati Uniti che qui c'è una minaccia globale, un tentativo di spodestare il governo legittimo, l'obiettivo di distruggere la volontà del popolo del paese, qui non ci sono religione o valori culturali valori — ha aggiunto —. Di quale altra prova hanno bisogno? Se, nonostante questo, continueranno a chiedere elementi, mi scuso ma saremo molto delusi e la necessità di riconsiderare le nostre relazioni potrebbe entrare all'ordine del giorno nell'agenda del governo".

    All'inizio della giornata, il segretario di Stato Usa, John Kerry, aveva detto che gli Stati Uniti non aveva ricevuto alcuna richiesta formale di estradizione per Gülen.

    "Per quanto riguarda Fethullah Gülen — ha detto Kerry — non abbiamo ricevuto nessuna richiesta di estradizione", aggiungendo che la procedura di estradizione è un atto molto formale e di conseguenza per avviarlo serve una richiesta altrettanto formale.    

    Tema:
    Colpo di Stato in Turchia (21)

    Correlati:

    Colpo di Stato in Turchia
    Turchia, arrestate 6.000 persone. Erdogan: “Pulizia nelle istituzioni”
    Tags:
    Colpo di stato in Turchia, Golpe, Fethullah Gülen, Binali Yildirim, Recep Erdogan, John Kerry, Turchia, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik